Domenica 16 novembre 1941 - Roma, stadio del P.N.F. - Lazio-Fiorentina 1-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

16 novembre 1941 - 655 - Campionato Italiano di calcio Divisione Nazionale Serie A 1941/42 - IV giornata

LAZIO: Gradella, Ferrarese, Monza (II), Fazio, Ramella, Baldo, Gualtieri, Pisa (I), Piola, Romagnoli (II), Flamini. All. Popovic.

FIORENTINA: Griffanti, Geigerle, Piccardi, Frigo, Bigogno, Poggi, Morisco, Valcareggi, Gei, Rallo, Suppi.

Arbitro: sig. Ciamberlini di Genova - Guardalinee: sigg. Rossi e Pinaia.

Marcatori: 1' pt Gualtieri, st 33' Valcareggi (rig).

Note: campo buono, tempo incerto. Calci d'angolo 2 a 1 per la Fiorentina. Al 44' è stato espulso Ferrarese per un fallo su Suppi.

Spettatori: 18.000.


Una parata a terra di Gradella
Lf41.jpg
La cronaca de "Il Littoriale"
Piola impegna il portiere Griffanti
(Gentile conc. Sig. Giulio Fabri)

Mentre è iniziata la battaglia di Mosca, il 15 novembre Richard Sorge, agente segreto russo all'ambasciata giapponese, comunica a Stalin che i giapponesi non attaccheranno la Russia, ma stanno preparandosi per dichiarare guerra agli Stati Uniti. Stalin sguarnisce tutta la frontiera in Estremo Oriente, 3.000 chilometri da Vladivostock alla Mongolia, concentrando le forze per la difesa della capitale sovietica. Cade Yalta e ciò costituisce l'occupazione definitiva tedesca della Crimea. Il 17 Joseph Grew, ambasciatore statunitense in Giappone, invia una nota al Dipartimento di Stato americano circa i piani giapponesi di un attacco contro Pearl Harbor, nelle Hawaii, ma le sue note vennero ignorate.


Lazio-Fiorentina, avrebbe potuto essere considerato un partitone, qualora gli azzurri di Piola non avessero permesso, nelle prime tre partite del torneo, l'affacciarsi di quei dubbi che lo scorso anno si risolsero, poi, nel rotolare della squadra fino in fondo alla classifica. La previsione non s'è dimostrata errata, poiché la Lazio non ha saputo, in una partita di impegno quale quella contro i viola, risollevare le sue azioni ed ha permesso alla Fiorentina di portarsi via un prezioso pareggio. Le note di cronaca che più abbondano sull'incontro riguardano contrasti, battibecchi, ripicche, scorrettezze fra i giocatori con la conclusione di Ferrarese espulso e di Bigogno spedito fuori campo da Fazio con una lesione che pare dovrà tenerlo lontano dal gioco per parecchio.

Alcune fasi della gara