Domenica 23 novembre 1941 - Roma, stadio del P.N.F. - Lazio-Ambrosiana 2-2


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

23 novembre 1941 - 656 - Campionato Italiano di calcio Divisione Nazionale Serie A 1941/42 - V giornata

LAZIO: Gradella, Faotto, Monza (II), Fazio, Ramella, Baldo, Gualtieri, Pisa (I), Romagnoli (II), Flamini, Piola. All. Popovic.

AMBROSIANA: Caimo, Bovoli, Landolfi, Battaia, Pozzo, Campatelli, Casaretti, Cominelli, Guarnieri, Demaria (I), Candiani.

Arbitro: sig. Galeati di Bologna - Guardalinee: sigg. Di Giovanni e Biglieri.

Marcatori: 16' pt Romagnoli (II), 21' pt Romagnoli (II), st 6' Demaria (I), 34' Demaria (I).

Note: terreno discreto. Calci d'angolo 9 a 4 per la Lazio. Annullati 2 goal alla Lazio.

Spettatori: 20000.

Una splendida parata di Gradella su tiro di Campatelli
Da "Il Littoriale"


Roma, 24 novembre. La Lazio ha incominciato bene e ha finito assai male: questa la sintesi di un incontro di cui i due tempi hanno avuto caratteristiche tanto diverse: nel primo, infatti, si è verificata una certa prevalenza degli azzurri i quali, favoriti dal gioco disordinato dell'Ambrosiana, hanno segnato due punti al 16' con Romagnoli su punizione calciata da Ramella e al 22' su centro di Gualtieri e rovesciata dello stesso Romagnoli. La Lazio è sembrata svuotarsi di ogni energia e volontà nella ripresa, nella quale l'Ambrosiana si è ripresentata in campo con Bovoli spostato all'ala in seguito ad un infortunio di gioco capitatogli al 38' del primo tempo. Ci si attendeva una pressione ancor più veemente dei locali ed invece è stata l'Ambrosiana ad attaccare con azioni di buona fattura. L'Ambrosiana ha segnato il primo punto al 6' con Demaria, ben lanciato da Casaretti, ed è stata la stessa mezz'ala sinistra che ha realizzato il pareggio al 34' con tiro al volo, seguito da una forte mischia davanti alla porta laziale. I milanesi hanno finito l'incontro completamente padroni del campo e, se v'è stata una squadra meritevole di vincere, questa è stata senza dubbio l'Ambrosiana. Della compagine ospite si sono distinti Landolfi, Demaria e Cominetti. Della Lazio meno peggio degli altri hanno giocato Monza e Ramella.

Fonte: La Stampa

Alcune movimentate fasi del match