Domenica 21 aprile 1985 - Roma, stadio Olimpico - Lazio-Sampdoria 0-3


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

21 aprile 1985 - Campionato Italiano di calcio Divisione Nazionale Serie A 1984/85 - XXVI giornata

LAZIO: Orsi, Filisetti, Fonte (62' Marini), Spinozzi, Storgato, Manfredonia, Vinazzani, Torrisi, D'Amico, Laudrup, Dell'Anno. A disp. Cacciatori, Calisti, Vianello, Petricone. All. Oddi. D.T. Lovati.

SAMPDORIA: Bordon, Renica (70' Casagrande), Galia, Pari, Vierchowod, L.Pellegrini, Scanziani, Souness, Francis, Salsano, Vialli (64' R.Mancini). A disp. Bocchino, A.Paganin, Gambaro. All. Bersellini.

Arbitro: Mattei (Macerata).

Marcatori: 23' Scanziani, 45' Salsano, 54' Vierchowod.

Note: espulso Dell'Anno al 79' per fallo di reazione. Ammoniti Francis, Orsi, Spinozzi e Mancini. Angoli 3-1 per la Sampdoria.

Spettatori: 20.000 circa di cui 7.833 paganti.

Dell'Anno in azione
Fonte cerca di arginare l'azione dei doriani
Laudrup in azione


La caduta verticale della Lazio prosegue. E i tifosi, riscaldati dalla bella giornata, preferiscono ormai il mare alla penosa visione della loro squadra allo sbando. Alla Sampdoria basta orchestrare qualche manovra di bel calcio, appoggiarsi agli spunti di un ottimo Francis, contenuto alla meglio da Storgato, sganciare a turno sulle fasce Renica o Galia, contare sulla regia marpiona di Scanziani, per fare bottino pieno. Oddi deve fare a meno nella circostanza di Giordano, Batista, Podavini e Garlini e i suoi, sprecata un'occasione con Vinazzani al quarto d'ora, subiscono il gol di Scanziani, bravo ad approfittare in area di un tocco di punta di Francis in caduta: sfortuna, certo. Come quella che fa sbattere sulla traversa una bella girata di Dell'Anno a Bordon battuto. Evanescente D'Amico, confusionario Torrisi, troppo egoista Dell'Anno, il solo Laudrup mendica qualche scambio in velocità senza trovare conforto. Così gli ospiti raddoppiano con una deviazione fortuita di Salsano, in probabile fuorigioco (Orsi protesterà a lungo col guardalinee prendendosi l'ammonizione) su tiro di Scanziani.

La ripresa è solo accademica. Il terzo gol è di Vierchowod dopo una sgroppata centrale solitaria conclusa con una bordata senza opposizione. Poi arriveranno l'espulsione di Dell'Anno per un fallo di reazione su Pellegrini e una traversa finale colpita da Salsano quando ormai l'Olimpico andava malinconicamente svuotandosi.