Domenica 24 febbraio 1929 - Vercelli, campo Foro Boario - Pro Vercelli-Lazio 3-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

24 febbraio 1929 - 238. Campionato della Divisione Nazionale 1928/29 - XIX giornata

PRO VERCELLI: Scansetti, Zanello, Delarole, Pensotti, Ardissone, Santagostino, Villa, Baiardi, Casalino, Seccatore, Novella

LAZIO: Sclavi, Saraceni, Bottacini, Marcacci, Furlani, Berti, Cevenini (V), Rier, Spivach, Lamon, Griggio.

Arbitro: sig. Mastellari di Bologna

Marcatori: 38’ Bajardi, 50’ Santagostino, 52’ Griggio, 89’ Fanello

Note:

La Pro Vercelli non è più la squadra blasonata degli anni precedenti, comunque la Lazio ha un pessimo score con la squadra piemontese, con lei ha perso lo spareggio scudetto dello scorso anno, ha perso 6-0 e precedentemente 3-0 in Coppa C.O.N.I. Da qualche tempo la disdetta perseguita i bianchi atleti, ha ben quattro giocatori indisponibili per infortuni di gioco, infatti oggi è toccato a Novella, frattura della tibia destra, ma precedentemente anche Bredo a Pistoia si era fratturato la tibia, con la Fiorentina Casalino si era lussato una spalla ed a Biella Mezzo aveva lasciato un paio di denti. I bianchi hanno condotto a termine una partita, se non tecnicamente bella, certamente con l’animo del combattente che vuole ad ogni costo superare le avversità della sorte matrigna. Nel complesso due uomini hanno giganteggiato: Ardissone e Zanello, il primo scorrazzando indisturbato per tutta la partita ed il secondo elevando una granitica muraglia di fronte al reparto assaltante azzurro. Però anche Scansetti e Dellarole hanno francobollato egregiamente Cevenini e Rier. L’undici laziale ha lasciato ottima impressione soprattutto per il gioco della difesa, Saraceni e Bottacini hanno fronteggiato con sicurezza l’attacco dei bianchi e Sclavi ha parato un’infinità di palloni difficili, la mediana invece è naufragata. Sullo 0-0 però c’era stato un palo di Villa ed un mancato intervento di Spivach su un perfetto lancio di Cevenini. Novella s’infortuna a pochi secondi dal fischio della fine del primo tempo in uno scontro con un mediano azzurro. Il risultato è rimasto in bilico per tutto l’incontro.