Domenica 24 ottobre 1965 - Bergamo, stadio comunale - Atalanta-Lazio 0-0


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

24 ottobre 1965 - Campionato di Serie A 1965/66 - VIII giornata

ATALANTA: Pizzaballa, Pesenti, Nodari, Canuti, Signorelli, Anquilletti, Danova, Savoldi, Hitchens, Mereghetti, Nova. All. Angeleri.

LAZIO: Cei, Zanetti, Vitali, Carosi, Pagni, Dotti, Mari, Gasperi, D'Amato, Governato, Ciccolo. All. Mannocci.

Arbitro: sig. Roversi di Bologna.

Note: tempo sereno, terreno in ottime condizioni. Calci d'angolo: 4-3 a favore dell'Atalanta.

Spettatori: 15.000.

Un' Atalanta in crisi di gioco e di risultati, che ha provveduto a cambiare in panchina il navigato Puricelli con il tecnico delle giovanili Angeleri, cerca la sua prima vittoria in Campionato contro la Lazio. Malgrado lo 0-0 finale, la partita si rivela interessante sia da un punto di vista agonistico quanto tecnico. Se i padroni di casa marcano una quasi totale supremazia territoriale nell'arco dei 90 minuti, la Lazio riesce sempre a mantenersi lucida e compatta. La squadra di Mannocci conferma la sua abilità nel gestire le partite con la sua solida difesa, un centrocampo sagace e le due punte pronte al contropiede. Al 12' la prima emozione vede protagonisti i romani. Dopo una punizione calciata da Gasperi, Pesenti commette fallo su Ciccolo, ma l'arbitro lascia continuare l'azione che viene conclusa in rete da Mari. Roversi convalida la marcatura venendo subito assediato dai neroazzurri che protestano per un fallo di mano commesso dallo stesso Mari al momento della conclusione. La segnatura viene annullata dopo un conciliabolo con il segnalinee, ma i dubbi in tribuna stampa rimangono. Gli orobici attaccano, ma la barriera difensiva laziale appare impenetrabile. I tentativi di Hitchens, Nova, Danova e del diciottenne Savoldi, innestati dall'attivissimo Mereghetti, risultano vani. Nella ripresa la dea bendata aiuta per lo più i biancocelesti in due occasioni. La prima al 51' quando Nova si vede respingere dalla traversa una sua bordata, la seconda con Hitchens a otto minuti dal termine con l'inglese che timbra anche lui la traversa a Cei battuto. Malgrado l'animosità atalantina, la Lazio si prende un punto meritato allungando così la sua striscia positiva di risultati.