Domenica 4 novembre 1951 - Padova, stadio Appiani - Padova-Lazio 2-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

4 novembre 1951 - Campionato di Serie A 1951/52 - IX giornata

PADOVA: Panizzolo, Matè, Fuchs, Ganzer, Sessa, Zanon, Giusti, Sperotto, Novello, Camporese, Prunecchi. All. Soo.

LAZIO: Sentimenti (IV), Antonazzi, Furiassi, Alzani, Malacarne, Fuin, Puccinelli, Magrini, Flamini, Lofgren, Sukrü. All. Bigogno.

Arbitro: sig. Corallo di Lecce.

Marcatori: 24' Giusti, 29' Fuchs (aut), 59' Prunecchi.

Note: giornata bella. Terreno sdrucciolevole per la pioggia caduta nella notte. Nessun incidente di rilievo.

Spettatori: 15.000.

Tante volte non c'è logica nelle partite di calcio, Padova-Lazio ne è un esempio: la Lazio gioca un primo tempo mediocre e lo pareggia, il Padova una ripresa in veste di suddito e vince l'incontro. Il gol del Padova appartiene alla categoria delle prodezze e se le feste non duravano a lungo è perché subito dopo Fuchs segnava uno spettacoloso autogoal correndo dietro a Puccinelli che, servito da Sukru, lo aveva superato di testa, recuperando la palla e insaccandola dolcemente a fil di palo mentre il suo portiere usciva. Si era verso la mezz'ora di gioco, il Padova stava risentendo il suo gran correre e la Lazio, nell'euforia del pareggio, stava riassestando le file. Quando le squadre tornavano in campo, dopo il riposo, le cose erano definitivamente mutate. La Lazio sentiva di potercela fare e voleva tentare. Il Padova retrocedeva preoccupato solo di difendersi.





Torna ad inizio pagina