Giovedì 23 giugno 1966 - Caracas, Estadio Olímpico de la Ciudad Universitaria - Vitória Guimarães-Lazio 3-1


Stagione

Amichevole precedente - Amichevole successiva

23 giugno 1966 - Amichevole 1965/66 - Trofeo Simon Bolivar - 1° incontro

VITORIA GUIMARAES: Arnaldo, Gualter, Pinto, Jorge, Daniel, Silva, Peres, Morais, Dyalma, Mendes, Castro.

LAZIO: Cei, Dotti, Vitali, Carosi, Pagni, Gasperi, Bartu, Galli, Renna, D'Amato, Rozzoni. All. Lovati .

Arbitro: sig. Ortega (Venezuela).

Marcatori: 18' Mendes, 40' Peres, 53' Renna (rig.), 70' Castro.

Note: cielo sereno, terreno in pessime condizioni. Calci d'angolo: 4-2 in favore della Lazio. Al 25' del primo tempo il gioco è stato sospeso per 3' a causa del gioco scorretto delle due squadre.

Spettatori: 20.000 circa.


Negativo debutto dei biancocelesti nel Torneo "Simon Bolivar" contro i portoghesi del Vitoria Guimareas. Dopo un inizio equilibrato, i lusitani s'impadroniscono del centrocampo e assumono con decisione il comando del gioco. Al 18' arriva il vantaggio seppur con un calcio da fermo. E' Mendes con una punizione da circa 40 metri a sorprendere Cei, forse ingannato dalla luce dei riflettori. Immediata reazione laziale che vede protagonista un D'Amato scattante e voglioso. I difensori portoghesi usano le maniere forti per fermare il giovane attaccante e al 25', all'ennesima scorrettezza, si scatena una rissa tra le due squadre. Dopo tre minuti la terna arbitrale riesce a placare gli animi. A cinque dal riposo, Peres, a seguito di un'azione da calcio d'angolo e in posizione di fuorigioco, raddoppia per i suoi. Il guardalinee segnala l'offside, ma l'arbitro indica il centrocampo, tra le proteste dei romani e dei numerosi italiani presenti sugli spalti. Nella ripresa scende in campo un'altra Lazio che al 53' riesce a dimezzare lo svantaggio. Netto fallo di mano di Pinto nella sua area e conseguente calcio di rigore che Renna converte con una conclusione violentissima. I biancocelesti si buttano all'assalto sfiorando in più di un'occasione il pareggio soprattutto con D'Amato, in serata felice, ma poco fortunata. La Lazio si scopre in avanti favorendo così il contropiede agli avversari che al 70' portano a tre le loro marcature con Castro che si presenta tutto solo di fronte a Cei e non ha difficoltà a mettere il pallone in rete.

Tutte le quattro giornate del torneo, inizialmente previste per i giorni 21, 23, 28 e 30 giugno, subiscono uno slittamento a causa delle violenti piogge che abbattono su Caracas e che rendono impraticabile il terreno di gioco.

La comitiva laziale si compone dell'allenatore in seconda Lovati, il vice presidente Casoni, il massaggiatore Chiesa e i calciatori Cei, Gori, Dotti, Vitali, Carosi, Pagni, Gasperi, Bartu, Galli, Renna, D'Amato, Rozzoni, Sassaroli, Proietti e Di Pucchio.

La cronaca ed il tabellino de "L'Unità"