Il Calciomercato 1951


Stagione

La stagione 1951/52 vede, ancora una volta, molti movimenti in sede di campagna acquisti e cessioni. Il presidente Zenobi risolve il forte dissidio tra i due attaccanti Arce ed Hofling cedendoli entrambi e portando a Roma il centravanti turco Sukru che l'anno precedente era stato prestato al Palermo. Anche l'insofferente attaccante Cecconi viene ceduto. Arrivano anche il tecnico Antoniotti, l'elegante Fuin, l'insidioso attaccante Logfren e, a fine settembre, l'altra promettente punta Larsen. Anche il giovane poliedrico Macci e il pesarese Nicoletti vengono a rinforzare la rosa. Lasciano, invece, la Lazio anche Bimbi e Unzain.

Questi i giocatori inseriti nelle liste di trasferimento:

Tosoni Sergio, Speranza Giorgio, Piccioni Giuseppe, Minnucci Gino, Micale Giuseppe, Meregaglia Roberto, Lumaca Lucio, Dessi Gaetano, Brunori Paolo, Bisio Sergio, Garofalo Giovanni, Capolei Egidio, Amati Bruno, Amati Arnaldo, Ciaralli Renzo, Mucci Savino, Pacifico Ottavio, Perrini Franco, Bertea Elvio Lucio, Dionisio Arce (Napoli), Cecconi Flavio (Napoli), Hofling Norbert (Pro Patria), Bacci Luciano, Ceresi Giulio (prestito Chinotto Neri), Barberis Giorgio, Unzain Leongino, Galetti Umberto (prestito Bari), Medici Ermes (prestito Bari), Piacentini Sergio (Chinotto Neri).

L'elenco ufficiale dei giocatori laziali posti in lista di trasferimento nell'estate 1951
La Commissione Tecnica che si occupò della campagna acquisti e cessioni. Da sinistra Trento Morera, Dante Filippi e Alberto Ricci
La rosa biancoceleste alla vigilia della stagione 1951/52. Più tardi si aggiungerà Larsen.