Il Calciomercato 2007


Stagione

La situazione economica della Lazio migliora, ma i margini per intraprendere una campagna acquisti degna di una squadra che deve disputare la Champions League non ci sono. Ciò genera sconcerto tra i sostenitori, ma il presidente Claudio Lotito non cede neanche in questa stagione e prosegue sulla via di un risanamento strutturale della società.

Il primo problema da risolvere riguarda il ruolo di portiere: Angelo Peruzzi si è ritirato dal calcio e Sereni dopo molte polemiche non trova l'accordo economico con la società e va a Torino nella sponda granata. La Lazio si è intanto premunita con l'acquisto dispendioso del numero uno della Nazionale argentina Carrizo, ma, per complessi motivi relativi al passaporto comunitario, non può essere impiegato nella stagione e viene dato in prestito al River Plate. Rimangono quindi a disposizione di Delio Rossi il giovane portiere Muslera proveniente dal Nacional Montevideo, il vecchio e affidabile Ballotta e Berni che la Lazio aveva già preso dalla Ternana nella campagna invernale della stagione 2006/07. Dal Brescia arriva Del Nero ritenuto in passato più che una speranza, dal Bologna il talentuoso ma fragilissimo Meghni. Molte speranze sono riposte in Kolarov un dinamico esterno dotato di un tiro terrificante e acquisito dall'OFK di Belgrado. Come jolly difensivo viene preso dal Racing Santander l'esperto e titolato Scaloni. In entrata, ma acquistato nel mercato invernale, giunge a Roma in prestito Rolando Bianchi, un ottimo attaccante già della Reggina e del Manchester City. Sempre nel gennaio 2008 vengono acquistati il terzino romeno Radu dalla Dinamo Bucarest, il quotato difensore ceco Rozehnal David dal Newcastle e viene fatto tornare in biancoceleste Dabo dal Manchester City. Le attività in uscita riguardano Jimenez che passa all'Inter, Bonetto che va a Bologna e Foggia che va al Cagliari in prestito. Infine il centravanti dello scudetto Simone Inzaghi (II) viene girato in prestito all'Atalanta. Nella sessione invernale partono in prestito Stendardo che vestirà la casacca bianconera della Juventus, il deludente Makinwa che si sistema alla Reggina e l'acquisto estivo Scaloni che torna in Spagna al Maiorca.