Domenica 21 ottobre 1928 - Cremona, campo Rivetti - Cremonese-Lazio 4-2

Da LazioWiki.

Stagione

Turno precedente - Turno successivo

21 ottobre 1928 - 222. Campionato della Divisione Nazionale 1928/29 - III giornata

CREMONESE: Ferrazzi, Ravani II, Ravani I, Balestreri, Cabrini, Perotti, Santopaolo, Moroni, Della Vedova, Savelli, Ranelli.

LAZIO: Sclavi, Canestri, Bottacini, Paganini, Caimmi, Marcacci, Cevenini (V), Rier, Spivach, Bodrato, Griggio.

Arbitro: sig. Malagodi di Firenze.

Marcatori: 17' pt Della Vedova, 21' pt Della Vedova, 24' pt' Griggio, 40' pt' Cevenini V, 44' pt Moroni, 25' st Santopaolo.

Note: Prima dell'incontro la Lazio ha donato ai padroni di casa un bel mazzo di fiori che è stato posto sul monumento ai Caduti. Cielo con molte nuvole.

Secondo la Gazzetta dello Sport è stata una partita movimentata e convulsa, chiusa con l’affermazione dei migliori. Però se l’arbitro fosse intervenuto più energicamente nel reprimere il gioco falloso il punteggio sarebbe risultato superiore. La squadra azzurra, compagine da combattimento, dal gioco estremamente redditizio, ha palesato un miglioramento rimarchevolissimo nei confronti della scorsa stagione. Unità solida, ben piantata, omogenea, conta un’estrema difesa possente, difficile da sormontare; la linea mediana robusta, che non ricama ma imposta il gioco volante con grande decisione sugli avversari, svolge il doppio giuoco con grandi mezzi e sicura autorità. Da lodare nella prima linea le due ali: ottima individualità il triestino Rier e lodevole il giuoco di legamento di Spivach, un po’ sfuocato l’ex-sampierdarenese Bodrato. Detto che Perotta è stato colpito duro nei primi minuti, tanto che non ha potuto dare il suo solito ottimo apporto alla causa grigio-rossa, ottimo anche Ferrazzi che ha salvato almeno un goal sicuro ed irresistibile Della Vedova, che ha aperto con una doppietta; ma la Lazio ha un quarto d’ora di grande reazione tanto che ha agguantato il pareggio, ma all'ultimo minuto del primo tempo i grigiorossi si sono riportati in vantaggio, mentre la ripresa è stata giocata in tono minore da entrambe le squadre, molto provate da un primo tempo vertiginoso.