Domenica 8 aprile 1962 - Bari, stadio della Vittoria - Bari-Lazio 0-0

Da LazioWiki.

Stagione

Turno precedente - Turno successivo

8 aprile 1962 - Campionato di Serie B 1961/62 - XXX giornata - inizio ore 15.30

BARI: Ghizzardi, Baccari, Brancaleoni, Mazzoni, Magnaghi, Carrano, Conti, Catalano, Bonacchi, Giammarinaro, Cicogna. All. Fusco.

LAZIO: Cei, Zanetti, Carosi, Mecozzi, Eufemi, Gasperi, Longoni, Landoni, Pinti, Morrone, Bizzarri. All. Facchini.

Arbitro: sig. Jonni di Macerata.

Note: giornata bella, terreno buono. Ammonito Zanetti.

Spettatori: 25.000.

Vigilia delicata quella che precede l'incontro e per vari motivi. In primis la posizione in classifica delle due squadre, padroni di casa in lotta per non retrocedere e Lazio all'affannosa rincorsa del ritorno in serie A, ma soprattutto le scorie tra i due club per il "caso Tagnin" che è costato ai pugliesi una fortissima penalizzazione in classifica. Fuori lo stadio è imponente la presenza di forze dell'ordine, ma il comportamento dei tifosi del Bari, a parte qualche coro poco amichevole nei confronti dei romani, è composto e civile. Dopo una sortita innocua della Lazio rispondono i padroni di casa con un tiro di Conti che viene respinto sulla linea da Eufemi. Al quarto d'ora punizione di Conti tamponata da Carosi. Al 22' Cei precede di un soffio l'arrivo di Catalano e Cicogna. Ancora pericoli per i biancocelesti come al 26' quando un'acrobatica rovesciata di Zanetti risulta provvidenziale. Sul rovesciamento di fronte contropiede con Morrone e Longoni che viene arrestato dall'uscita di Ghizzardi. Prima del fischio di chiusura della prima frazione, ottima uscita di Cei sui piedi di Bonacchi. A inizio ripresa le squadre non sembrano troppo animate e bisogna aspettare gli ultimi dodici minuti di gioco per ritrovare qualche emozione. Al 78' grossa occasione per i biancocelesti. Una punizione di Mecozzi viene respinta dal portiere dei "galletti" sui piedi di Morrone che calcia male il pallone che termina di non molto a lato. Quattro minuti più tardi ottima azione in tandem tra Pinti e Bizzarri e cannonata finale di quest'ultimo che passa un dito sopra la traversa. Finale di marca barese. All'84' Giammarinaro opera un pallonetto che taglia fuori Cei: pallone al defilato Catalano che non riesce a inquadrare la porta. Allo scadere colpo di testa di Giammarinaro su cross di Cicogna e pallone fuori per un pareggio finale che non fa una grinza.


Torna ad inizio pagina