Domenica 15 dicembre 1946 - Firenze, stadio Comunale - Fiorentina-Lazio 4-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

15 dicembre 1946 - Campionato Italiano di calcio Divisione Nazionale Serie A 1946/47 - XII giornata

FIORENTINA: Romoli, Eliani, Piccardi, Chiodi, Avanzolini, Magli, Marchetti, Bortoletto, Gregorin, Gei, Suppi.

LAZIO: Giubilo, Cassano, Carton, Brunetti, Sessa, Gualtieri, Puccinelli, Magrini, Koenig, Ispiro, De Andreis. All. Cargnelli.

Arbitro: sig. Silvano di Torino.

Marcatori: pt 6' Gregorin, 9' Gregorin, 36' Chiodi, st 35' Magrini, 36' Bortoletto.

Note: giornata ventosissima.

Spettatori 10.000.

Oggi il 23' giocatore è stato il vento; capriccioso, intenso, che ha condizionato il gioco pesantemente. Nel pt esso è stato a vantaggio della Fiorentina e i viola se ne sono giovati così bene che dopo 36 minuti di gioco già erano in vantaggio di 3 reti. La colpa della Lazio è stata quella di arrendersi subito e nel st, con quello svantaggio, non hanno potuto fare quasi niente. Il punteggio è comunque troppo severo per i romani, che hanno patito l'infelice giornata del portiere Giubilo. La Fiorentina è apparsa squadra compatta in difesa e in mediana, mentre i laterali hanno svolto molto utilissimo lavoro. Infatti è proprio da Chiodi e dal rientrante Magli che sono partite la maggior parte delle azioni offensive. Ottimo anche il reparto avanzato, dove Gei e Bortoletto hanno appoggiato le punte, efficacissime soprattutto in Gregorin. La Lazio ha testardamente giocato con palla alta nel pt, quando il forte vento contrario avrebbe dovuto suggerire il gioco rasoterra. La difesa ha cercato di porre un argine agli avanti viola, ma non sempre c'è riuscita. Giubilo ha poi fatto il resto. Nel st Eliani ha anche salvato un goal sicuro sulla linea e questo ha demoralizzato ulteriormente i biancocelesti. La cronaca: al 6', su azione da calcio d'angolo, il pallone viene colpito da Gregorin che supera di precisione il numero uno laziale; al 9' bello scambio Brunetti-Magli; il pallone giunge a Gregorin che batte Giubilo con un tiro angolato rasoterra. Al 36' Chiodi scaglia un bolide da trenta metri che Giubilo, tuffatosi in ritardo, non riesce a fermare. Al 3' della ripresa Suppi, dopo una superba azione personale, si ritrova davanti a Giubilo e lo supera con un pallone che si insacca nell'angolo basso. L'arbitro Silvano però annulla la rete per un fuori gioco discutibile di Gregorin. Al 26' Puccinelli tira da lontano ma Eliani, come già detto, salva sulla linea. Al 35' Magrini riprende un maldestro rinvio di Magli e supera Romoli. Passa un solo minuto e Bortoletto, appena entrato in area, tira nell'angolo e batte per la quarta volta l'incerto Giubilo.

Alcuni momenti del match