Domenica 21 dicembre 1947 - Roma, stadio Nazionale - Lazio-Bari 3-3


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

21 dicembre 1947 - Campionato Italiano di calcio Divisione Nazionale Serie A 1947/48 - XIII giornata

LAZIO: Gradella, Remondini, Antonazzi, Piacentini, Alzani, Ferri, Vidal, Brunetti, Rosi, Penzo (I), Puccinelli. All. Cargnelli.

BARI: Costagliola, Pellicari, Carlini, Orlando, Lucchi, Isetto, Cavone, Maestrelli, Tontodonati, Hrotko, Spadavecchia.

Arbitro: sig. Gamba di Napoli.

Marcatori: pt 41' Penzo (I), 44' Pellicari (rig), st 3' Penzo (I), 7' Pellicari (rig), 12' Puccinelli, 30' Tontodonati

Note: tempo discreto. Terreno allentato. Al 41' pt Costagliola ha respinto un rigore calciato da Remondini. Ambedue le squadre hanno rivoluzionato lo schieramento durante l'incontro.

Spettatori: 10000.

Tommaso Maestrelli con la maglia del Bari in una foto scattata prima dell'inizio del match

Partita pessima e gioco rabberciato. Questo hanno messo in mostra le due formazioni. E per peggiorare la situazione c'è da aggiungere che non sono mancati fallacci e scorrettezze varie, da parte dei giocatori delle due contendenti. Tutto questo è stato interrotto dai due goal segnati allo scadere del tempo da Lazio e Bari. Il primo, al 41', è scaturito da un fallo, nemmeno grave, di Pellicari su Penzo in area pugliese. Gamba fischia il rigore, dopo un'esitazione, che viene affidato a "sfondareti" Remondini. Gran botta che Costagliola respinge a mani aperte, la palla va a Penzo che tira in corsa e porta la Lazio in vantaggio. Dopo 3 minuti Cavone entra in area laziale, Antonazzi lo abbatte e Gamba indica il dischetto. Batte Pellicari e il pallone s'infila sotto la traversa. La scarsità di belle azioni prosegue nella ripresa. Al 3' Ferri centra morbidamente, il pallone è facile preda di Costagliola che però lo fa rimbalzare per terra senza accorgersi di Penzo che, fulmineo, riesce a toccare la sfera e a spedirla in rete. Il Bari reagisce e al 7' uno spiovente sfiora il braccio di Remondini pressato da Tontodonati. Ancora rigore e ancora Pellicari segna con un preciso e angolato tiro. Passano 5 minuti e la Lazio è ancora in vantaggio: azione Brunetti, Piacentini, Puccinelli; breve corsa dell'ala sinistra che fionda in rete all'angolo basso. Ma la partita non è finita: al 30' Orlando centra e sul pallone si getta Tontodonati che di testa batte Gradella. I migliori delle due squadre sono stati Ferri e Orlando.

Fasi della gara