Il Calciomercato 1955


Stagione

Dopo la delusione patita nel campionato precedente, la Lazio di Costantino Tessarolo e Mario Vaselli si mette all'opera per allestire una formazione che possa competere con le squadre più forti del panorama calcistico italiano. Tra lo stupore della stampa sportiva e del mondo calcistico nazionale, i dirigenti biancocelesti acquistano la formidabile coppia d'attacco dell'Udinese costituita dallo svedese Selmosson e da Bettini per l'enorme cifra di 120 milioni di lire (ridotti poi a 80 con una manovra che fa pervenire il triestino Secchi all'Udinese) più la cessione ai friulani dei validi Fontanesi (I) e Bredesen. Inoltre fanno ritorno dal prestito il portiere Lovati (Torino) e Carradori (Palermo) e viene acquistato l'attaccante juventino Muccinelli per 50 milioni di lire. Per Olivieri (SPAL) e Villa (Atalanta) vengono spesi altri 82 milioni. Molino (Torino) viene pagato 50 milioni. Vengono poi acquisiti, per cifre minori ma non irrilevanti, Martegani dal Palermo, Lo Buono dal Trani, Castellazzi dalla Reggiana e Logaglio dal Lecco. A fronte di questi acquisti vengono ceduti, oltre ai già citati, Spurio (Monza), Puccinelli (Livorno), Bergamo (Palermo). Parola cessa l'attività agonistica ma rimane alla Lazio come vice allenatore. Alla fine di questa dispendiosa e dissennata campagna acquisti la Lazio avrà un passivo di bilancio di ben 950 milioni di lire.

Questi i giocatori inseriti nelle liste di trasferimento:

Alzani Romolo (Foligno), Bergamo Vittorio (Palermo), Fontanesi Alberto (Udinese), Malacarne Stefano (Foligno), Pistacchi Mario (Palermo), Puccinelli Aldo (Livorno), Zibetti Giuseppe, Aizpuru Mario, Eufemi Adelmo (prestito Livorno), Foligna Luigi (Federconsorzi Roma), Furiassi Zeffiro (Foligno), Gasbarra Franco (prestito Romulea), Pollini Raul (Andria), Antoniotti Lelio (Torino), Bettolini Paolo (Legnano), Cantagallo Lucio (Gianni Sport Italia), Dubois Luigi (Frenter Larino), Mazzoni Agostino (prestito Frente Larino), Olivieri Di Vernier Maurizio (Aci Roma), Palestini Antonio, Palombini Renato, Panizza Rodolfo (Terracinese), Gandolfi Renato (Genoa), Orsini Carlo (Poliplast), Sperati Franco (Poliplast), Di Croce Marcello (prestito Romulea), Macci Armando, Lofgren Sigge, Mureddu Mario, Natali Carlo, Pizzuti Mario, Bonanno Umberto, Bronzini Salvatore, Lucia Enzo, Pantanella Mario, Pezzullo Vincenzo, Magaldi Mario, Di Carlo Dino, Paone Enrico, Borrelli Sergio, Cisternino Bruno, Passaretti Tommaso, Tarantino Paolo, Andenna Luciano, Antini Alfredo, Antini Claudio, Astrologo Franco, Carchella Aldo, Cartacci Claudio, Cristiani Roberto, De Gregorio Vittorio, De Matteis Antonio, Di Guida Antonio, Di Pietro Giuseppe, Di Renzi Enzo, Feo Biagio, Gelli Mauro, Grisolia Carlo, Leo Francesco, Liberati Claudio, Liberati Giuseppe, Lucia Mauro, Manni Mario, Mauti Alvaro, Mezzetti Claudio, Miozzi Virgilio, Natalini Luciano, Nuccetelli Glauco, Pieroni Pietro, Romano Bruno, Rossi Carlo, Santoni Gianni, Trebiciani Antonio, Venci Franco, Veneziani Carmine, Venturini Franco, Venzi Luciano, Grà Mario, Pagliara Bruno, Cristallini Enrico, Catracchia Vittorio, Cavaterra Franco, Cursi Giuseppe, Mottola Luigi, Nati Giuseppe, Ricci Ernesto, Nardoni Filippo, Vagnoni Remo, Panizza Vittorio, Zauli Mario, Gaetani Franco, Meronzi Antonio, Silvi Benito, Marchiori Francesco, Prati Lucio, Ricci Luigi, Del Frate Francesco, Falsini Pietro, Maggini Giovanni, Fabi Vitaliano, Blasi Toccaceli Ennio, Del Pinto Enrico, Di Benedetti Bruno, Brunori Luciano, Mosca Sergio.

Dalla rivista "Questa è la Lazio"
Dalla rivista "Questa è la Lazio"
Una delle voci, quasi sempre infondate, riportata dalla stampa