Mercoledì 5 settembre 1962 - Roma, stadio Olimpico - Lazio-Udinese 4-1


Stagione

Amichevole precedente - Amichevole successiva

5 settembre 1962 - Amichevole pre-campionato 1962/63

LAZIO: Cei, Zanetti, Carosi, Florio, Seghedoni, Gasperi, Longoni, Governato, Bernasconi, Landoni, Maraschi .All. Facchini .

UDINESE: Zoff, Pribaz, Valenti, Gon, Tagliavini, Beretta, Inferrera, Anderson, Mantellato, Del Pin (Selmosson), Selmosson (Birtig) . All.Eliani.

Arbitro: sig. De Angelis di Pescara .

Marcatori: 1' Bernasconi, 36' Longoni, 38' Mantellato, 41' Tagliavini (aut) , 51' Governato .

Note: serata calda, cielo coperto, terreno buono. Calci d'angolo: 4 - 4 ( 2 - 0 per la Lazio nel primo tempo).

Spettatori: 12.000 con un incasso di £. 2.500.000 .


La Lazio si riscatta dalla brutta sconfitta patita ad Ancona e piega nettamente l'Udinese nell'ultimo collaudo prima della stagione ufficiale. Neanche sessanta secondi e il debuttante Bernasconi va a segno. Governato lancia in diagonale Maraschi che approfitta del ritardo di Pribaz e crossa teso al centro: il numero nove aggancia e in mezza giravolta fulmina in rete. Dopo l'avvio spumeggiante segue una lunga fase di stanca. Al 36' giunge il raddoppio dei capitolini. Florio mette in movimento il guizzante Bernasconi che tira fuori dal cilindro un traversone che taglia fuori l'intera retroguardia friulana. Sul pallone arriva lesto Longoni che entra in area e fa secco Zoff. Due minuti dopo gli ospiti accorciano le distanze. Gasperi commette una grossa leggerezza non liberando subito un comodo pallone nella sua area e Mantellato riesce a impossessarsi della sfera e a metterla in rete. Un'autorete di Tagliavini poco dopo ridona il doppio vantaggio ai biancocelesti. Longoni calcia a rete una punizione che il difensore in barriera tocca spiazzando nettamente il suo portiere. A inizio ripresa arriva il turno di Governato. Florio smista un bel pallone al numero otto che calcia trovando l'opposizione di Tagliavini, sulla ribattuta però, una gran botta al volo, Zoff deve inchinarsi ancora una volta. Torna il sorriso in casa Lazio dove i migliori della serata risultano Seghedoni, Zanetti e Carosi. Tra gli ospiti privi nella circostanza del sempre rimpianto ex Rozzoni, un Selmosson in ombra in una squadra nel complesso assai deludente.