Mercoledì 6 agosto 2003 - Norcia, stadio Filippo Micheli - Lazio-Foolad Mobarakeh 4-1


Stagione

Amichevole precedente - Amichevole successiva

6 agosto 2003 - Amichevole precampionato 2003/04

LAZIO: Peruzzi, Oddo, Stam, Mihajlovic, Favalli (75' Cesar), Fiore (84' Mendieta), Liverani, Albertini, Lopez, S.Inzaghi (64' Couto), Corradi. Allenatore: Mancini.

FOOLAD MOBARAKEH: Kamil, Hassanzadeh, Mahadavi, Bayat, Jaba, A.Karimi, Navidkia, Farshbaf, Talebnasab, Besik, E.Karimi. Allenatore: F.Kazemi.

Arbitro: Sig. Fiori (Perugia).

Marcatori: 4' Corradi, 25' Corradi, 33' Corradi, 37' Corradi, 39' C.Lopez (aut).

Note:

Spettatori:

6ago03.jpg

Un ritorno gradito da tutti: società, Mancini e tifosi. Sergio Conceiçao dopo tre anni riabbraccia la Lazio. Esaurite le parentesi di Parma e Milano, sponda Inter, il portoghese torna nella Capitale. Un rapporto, quello con la Lazio e con la gente laziale, che non si era mai del tutto chiuso. "Sono molto contento. Avevo già parlato con Mancini - ha dichiarato Conceiçao dal suo telefonino - e con i dirigenti qualche tempo fa. Non è stata una cosa improvvisa. Mentalmente mi ero già preparato per un ritorno e sono felice di indossare nuovamente la maglia della Lazio". Il centrocampista portoghese ha firmato un contratto annuale con opzione per il secondo da 900 mila euro. Stamattina Conceiçao effettuerà le visite mediche e nel pomeriggio, quando potrebbe essere presentato ufficialmente, raggiungerà i nuovi compagni nel ritiro di Norcia. Felice di questo arrivo anche Mancini. "L'idea è nata una ventina di giorni fa. Avevamo bisogno di un giocatore per quel ruolo e ritengo che Conceiçao, malgrado le ultime stagioni a Parma ed all'Inter non a grandissimi livelli, possa dare ancora tanto. Roma è l'ambiente ideale per prendersi la rivincita". Oggi verrà inserito nella lista dei 24 giocatori che prenderanno parte al preliminare di Champions League, anche se il tecnico non ritiene pronto Conceiçao per la gara del 13 agosto con il Benfica.

Alla lista si potrebbe aggiungere il nome di Nakata. La trattativa con il giapponese, visto che con il Parma è tutto a posto, è proseguita nella nottata e la Lazio aspetta una risposta entro oggi. "Su Nakata - ha però dichiarato Luca Baraldi - non sono ottimista". L'arrivo del giapponese consentirebbe alla Lazio anche di trovare un nuovo sponsor. "Abbiamo avuto delle proposte ma non mi hanno convinto. D'altronde la Lazio non ha difficoltà finanziarie e può stare senza sponsor anche tre mesi. Chi deciderà di legare il proprio marchio alla Lazio dovrà esserne convinto, offrire la cifra giusta ed essere un po' laziale". L'amministratore delegato biancoceleste cerca di chiarire anche quale sia la situazione legata al rinnovo del contratto di Dejan Stankovic. "Non siamo preoccupati perché crediamo nella professionalità del giocatore e del suo procuratore, non abbiamo dubbi sulla loro correttezza. Si tratta di avere solo la volontà di sedersi a un tavolo e trovare una soluzione: io credo che lo si possa fare. Non abbiamo alcun tipo di pendenza con nessuno, abbiamo adempiuto a tutti i nostri impegni. Al procuratore di Stankovic ho già fatto sapere che siamo disponibili a un incontro a qualsiasi ora e in qualsiasi luogo. Siamo fiduciosi anche perché Dejan ha sempre detto di voler rimanere a Roma. E certo la Lazio non è il carcere di Regina Coeli". Ieri, intanto, la Lazio ha giocato la sua prima amichevole nel ritiro di Norcia contro i campioni iraniani del Foolad Mobarakeh. 4-1 il risultato finale con poker di Corradi. Mancini ha nuovamente provato, dopo la gara con la Viterbese, la squadra che molto probabilmente giocherà il preliminare di Champions all'Olimpico contro il Benfica.

Peruzzi tra i pali, difesa con Oddo, Stam, Mihajlovic e Favalli. A centrocampo Fiore, Liverani, Albertini e Lopez. Corradi ed Inzaghi in attacco. Due i dubbi da sciogliere per il tecnico biancoceleste per la sfida coi portoghesi: trovare il sostituto di Cesar, squalificato, sulla fascia sinistra e l'uomo da sacrificare per fare posto a Stankovic che, per ammissione di Mancini, non verrà utilizzato a sinistra. Venduti in un solo giorno 3.500 biglietti per la gara con il Benfica ai quali vanno aggiunti i 35.700 abbonati che entreranno gratis. Milleduecento i tagliandi spediti in Portogallo. Dal mercato Mancini attende solo una quarta punta: "Dovrà essere un grande attaccante giovane, in grado di dare garanzie per il futuro e per numero di gol".

Fonte: Corriere della Sera