Notti Alfredo


Alfredo Notti allenatore della Lazio Riserve

Allenatore, nato ad Alessandria il 19 febbraio 1908 ed ivi deceduto il 20 agosto 1972.

Ottimo attaccante cresciuto nei ragazzi dei grigi alessandrini per poi essere acquistato dal Genoa in cui milita dal 1929 al 1931. Tornato nell'Alessandria vi rimane per 5 anni dal 1931 al 1936 mettendosi in evidenza come ottimo realizzatore. Dal 1936 al 1942 è uno dei migliori attaccanti del Modena. Chiude la carriera nel Prato nella stagione 1942/43. Divenuto allenatore, guida Modena, Prato e Sambenedettese prima di approdare alla Lazio nel 1950 dope ricopre prima il ruolo di tecnico delle giovanili, poi quello di assistente dell'allenatore Giuseppe Bigogno ed, in contemporanea, quello di allenatore della squadra Riserve. Nella stagione 1952/53, quando Remo Zenobi esonera Bigogno, viene chiamato per tentare di risollevare le sorti della squadra. I risultati non sono soddisfacenti e l'anno seguente il presidente Costantino Tessarolo chiama alla guida dei biancocelesti Mario Sperone. Notti passa allora alla guida del Treviso, per allenare poi, in successione, Sambenedettese, Pescara (stagione 1955/56), Ascoli (dal 1963 al 1965), Piacenza, Casertana, ancora Ascoli e Pescara. Chiude l'esperienza come allenatore nel 1971 dopo due stagioni sulla panchina della Valenzana. Il bilancio con la Lazio è di solo 9 partite, ripartite in 2 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte. Da notare che una delle due vittorie è quella ottenuta nel derby del 22 marzo 1953, quando la Lazio si impone per 2-0 sulla Roma.





Torna ad inizio pagina