Domenica 15 novembre 1970 - Roma, stadio Olimpico - Lazio-Roma 1-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

15 novembre 1970 - 1660 - Campionato di Serie A 1970/71 - VI giornata - calcio d'inizio ore 14.30

LAZIO: Sulfaro, Wilson, Facco, Governato (65' Dolso), Polentes, Marchesi, Manservisi, Massa, Chinaglia, Mazzola (II), Fortunato. A disp.: Di Vincenzo. All. Lorenzo.

ROMA: Ginulfi, Scaratti, Petrelli, Franzot (70' La Rosa), Bet, Santarini, Salvori, Del Sol, Zigoni, Cordova, Amarildo. A disp.: De Min. All. Helenio Herrera.

Arbitro: Toselli (Cormons).

Marcatori: 69' Dolso, 86' Petrelli.

Note: pioggia fino a poco prima dell'incontro; terreno scivoloso. Ammoniti: Zigoni, Salvori, Scaratti e Massa. Calci d'angolo: 6 - 3 per la Lazio.

Spettatori: circa 55.000 (29.625 paganti più 14.800 abbonati) per un incasso di £.60.459.000 .

La settimana che precede il Derby è caratterizzata da una calma apparente tra allenatore e Società. Le squadre scendono in campo con stati d'animo diversi. I biancocelesti devono cercare di lasciare la parte bassa della classifica, mentre i giallorossi sono molto più tranquilli. Il primo tempo è quasi tutto di studio. I giallorossi ci provano con Franzot, ben marcato da Wilson che sventa l'incursione a rete, e replicano con Fortunato che su cross di Manservisi tocca debolmente nell'area piccola consentendo il recupero dei terzini romanisti. Anche la ripresa non inizia nel migliore dei modi: le squadre infatti si temono.

Al 65' Lorenzo fa entrare Dolso ed è questi a sbloccare quattro minuti dopo la gara. Marchesi passa la palla a Chinaglia, che, pressato da Bet, si porta sul fondo e crossa al centro dove Dolso, giunto dalle retrovie, tocca di testa una palla che entra a fil di palo. E' il vantaggio biancazzurro fra la gioia dei presenti in campo. Pochi minuti dopo è ancora Dolso ad impegnare Ginulfi con un tiro però troppo centrale. Passano i minuti e sembra che la Lazio possa portare in porto la vittoria, ma all'86' Cordova percorre tutto il campo incontrastato arrivando in area e verticalizzando verso Petrelli. Nello stesso istante Polentes è vistosamente trattenuto da Zigoni per un braccio e non può intervenire.

Per il numero 3 giallorosso è facile segnare, ma la rete è viziata da un fallo evidentissimo a tutti, tranne all'arbitro, forse troppo distante. Inutili le proteste laziali: è pareggio. Al 91' per poco non ci scappa anche la beffa, se non fosse per Sulfaro che manda in angolo un potente tiro di Scaratti. Negli spogliatoi sono violente le polemiche sul gol del pareggio della Roma, ma ormai il risultato non si può cambiare.