Domenica 25 maggio 1930 - Padova, stadio Silvio Appiani - Padova-Lazio 2-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

25 maggio 1930 - 277. Campionato di Serie A 1929/30 - XXVIII giornata - inizio 15.30.

PADOVA: Latella, Zanninovich, Danieli, Scanferla, Bedendo, Bergamini, Prendato, Perazzolo, Vecchina, Monti II, Lamon I. All. Fagioli.

LAZIO: Sclavi, Tognotti, Mattei II, Caimmi, Pardini, Foni, Spivach, Malatesta, Pastore, Ziroli, Cevenini V. All. Piselli.

Arbitro: sig. Gama di Milano.

Marcatori: 18' Pastore, 32' Bedendo, 51' Vecchina.

Note: n.d.

Spettatori: n.d.

Al 20° goal della Lazio. L'azione parte da metà campo e con un controllo perfetto il pallone arriva a Ziroli, che spara in rete. Il pallone batte sul palo, rimbalza in campo e Pastore, ripresolo, spara in porta. Al 34° Saraceni tocca il pallone con le mani appena fuori dall'area di rigore. La punizione è battuta da Bedendo, che insacca il pallone nella rete avversaria segnando il pareggio. Al 7° della ripresa, su carica irregolare di Mattei, l'arbitro concede una punizione sul limite dell'area dei laziali. Tira Vecchina e il pallone è toccato in tuffo da Sclavi, ma per la violenza con cui è stato tirato, va ad adagiarsi al di là della linea del goal.

Fonte: La Stampa