Domenica 6 febbraio 1921 - Roma, campo della Rondinella - Lazio-Fortitudo 0-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

6 febbraio 1921 - Campionato Nazionale Divisione Sud Girone Laziale - III giornata (recupero)

FORTITUDO: Corbyons, Ferraris, Sansoni (IV), Sansoni (III), Sansoni (I), Sansoni (II), Cinti, Alessandroni, Degni, Montemezzi, Guidotti.

LAZIO: Bernardini, Dosio, Saraceni (I), Faccani, Maneschi, Fioranti, Varini, Parboni, Filippi, Raffo, Ruggeri.

Arbitro: ?

Marcatori: nel primo tempo 30' Montemezzi.

Note: tempo pessimo, campo pesante. La Lazio gioca con Parboni infortunato, che è fermo in campo, per permettere alla Lazio di schierare undici giocatori ed entra in ritardo al 10' del primo tempo.

Spettatori: pubblico strabbocchevole.


La gara sospesa per oscurità

Il gioco è fortemente condizionato dal pessimo stato del terreno di gioco. La Lazio è priva di Consiglio, Giubertoni e Parboni scende in campo per onor di firma. Dei sostituti uno, Ruggeri, viene dalla squadra dei "boys", e uno, Filippi, dalla terza squadra. La Fortitudo è priva del portiere che è sostituito dall'attaccante Corbyons, il cui posto è preso da Cinti. La Fortitudo approfitta della superiorità numerica e costringe la Lazio a difendersi. Poi la Lazio reagisce e il gioco vede un certo equilibrio fino al 30', quando Montemezzi approfitta di un'incertezza di un terzino biancoceleste e porta in vantaggio i rossoblù. Le azioni si dispiegano fluide e il gioco, tenuto conto dello stato del terreno, è apprezzabile.

Nel secondo tempo la Lazio, che ha il reparto migliore nella seconda linea, dove Maneschi e Faccani giganteggiano, tenta generosamente la via della rete, ma senza esito. La Fortitudo non sta a guardare e con veloci discese mette in ansia la difesa biancoceleste, dove spicca l'abilità del giovane e coraggioso portiere Bernardini. Quest'ultimo, dopo una parata a terra, viene colpito violentemente alla testa da Alessandroni. Scoppiano tumulti tra il pubblico e anche in campo. Il gioco viene sospeso e Bernardini viene portato fuori campo e sostituito dal volenteroso Parboni. Dopo circa 10' rientra in campo un po' confuso e tra gli applausi del pubblico. La Lazio cerca il pareggio, ma la Fortitudo difende con i denti fino all'ultimo la preziosa vittoria.

L'articolo de "La Gazzetta dello Sport"




<< Turno precedente Turno successivo >> Torna alla Stagione Torna ad inizio pagina