Martedì 15 settembre 1959 - Roma, stadio Olimpico - Lazio-Selezione Svizzera 4-2


Stagione

Amichevole precedente - Amichevole successiva

15 settembre 1959 - Amichevole pre-campionato 1959/60

LAZIO: Cei (Lovati), Lo Buono, Eufemi (Del Gratta), Carradori, Janich (Eufemi), Prini, Mariani, Fumagalli (Pozzan), Tozzi, Franzini, Recagni (Bizzarri) . All. Bernardini .

SELEZIONE SVIZZERA: Pernumian, Robustelli (Santini), Gianoni, Simoni (Rasentella), Terzaghi, Moltrasio, Trapletti, Buhtz, Waeckerli, Wechselberger, Lucchini .All. Buhtz .

Arbitro: sig. Sbardella di Roma .

Marcatori: 14' Tozzi, 16' Mariani, 19' Fumagalli, 23' Fumagalli, 33' Waeckerli, 55' Waeckerli .

Note: pioggia e terreno leggermente allentato.

Spettatori: 5.000 circa .

Ultimo test per la Lazio a cinque giorni dall'inizio del Campionato. La squadra avversaria è una selezione elvetica composta soprattutto da giocatori del Bellinzona; vi è anche una vecchia conoscenza come Moltrasio da pochi mesi passato al Young Fellows di Zurigo. Si parte sotto la pioggia e al 3' arriva la prima emozione. Franzini segna con una bella stoccata, ma Sbardella annulla per un fuorigioco assai discutibile di Tozzi (Humberto). Segue immediata la replica degli ospiti con Waeckerli che colpisce il palo, ma anche in questo caso l'arbitro fischia un fuorigioco. Al 14' Lazio in vantaggio. Franzini lancia alla perfezione Tozzi (Humberto) che dribbla il centromediano, mette a sedere Pernumian ed insacca malgrado il disperato tentativo di Gianoni sulla linea di porta. Due minuti dopo giunge il raddoppio. Azione avviata da Prini e rifinita da Tozzi (Humberto) con pallone a Mariani che con un astuto pallonetto di testa supera il portiere. Il terzo goal è al 19' allorché Fumagalli approfitta di un'uscita a vuoto del numero uno svizzero. Lo stesso Fumagalli aumenta il bottino quattro minuti più tardi con il pur titolato Pernumian ancora una volta colpevole protagonista. Solo a quel punto gli ospiti iniziano a movimentare la loro esibizione. Waeckerli accorcia le distanze approfittando di un'amnesia di Janich al centro dell'area. Poco prima del riposo una "bomba" di Trapletti viene fortunosamente respinta dalla schiena di Eufemi. A inizio ripresa Mariani colpisce il montante. Waeckerli va in goal ancora al 55' a seguito di un errore di Janich in disimpegno. Applausi per Lovati al 59' per un bel balzo su pallonetto di Trapletti. La partita scade progressivamente d'interesse e solamente il palo colto da Bizzarri a dieci minuti dal termine scuote i cinquemila tifosi accorsi all'Olimpico.