Mercoledì 4 settembre 1963 - Roma, stadio Flaminio - Lazio-Udinese 5-1


Stagione

Amichevole precedente - Amichevole successiva

4 settembre 1963 - Amichevole pre-campionato 1963/64

LAZIO: Cei, Zanetti, Garbuglia (46' Rambotti), Carosi, Pagni, Gasperi, Mari, Landoni, Ferrero, (68' D'Amato), Morrone (37' D'Amato, 46' Morrone), Meregalli. All. Lorenzo .

UDINESE: Galassi, Flamini, Pini (Valenti), Tagliavini, Burelli, Novali (Bertuzzi), Del Negro, Andersson, De Cecco, Selmosson, Sestili.

Arbitro: Cruciani (Terni).

Marcatori: 11' Ferrero, 30' Andersson, 51' Morrone, 80' Flamini (aut), 87' Rambotti, 90' Zanetti.

Note: terreno in ottime condizioni. Nella Lazio in prova l'argentino Ferrero. Al 37' del primo tempo Morrone, infortunato alla caviglia destra, è stato sotituito da D'Amato. Morrone è rientrato in campo all'inizio del secondo tempo. Nella ripresa si sono avute diverse interruzioni di gioco: al 15' per infortunio a Ferrero; al 23' Ferrero è stato sostituito da D'Amato. Al al 70' l'arbitro ha espulso Burelli e Dal Negro, rispettvamente per grave fallo su Morrone e calcio a Zanetti a gioco fermo. Calci d'angolo: 9 a 2 per la Lazio.

Spettatori: 20.000 circa.


A quattro giorni dall'inizio della stagione ufficiale con la partita di Coppa Italia a Cagliari, la Lazio affronta in amichevole l'Udinese. Lorenzo desidera verificare lo stato di forma della squadra dopo il ritiro e la tournée in Spagna e al tempo stesso prova il connazionale Ferrero nella speranza di trovare quella punta necessaria per affrontare il massimo campionato. L'argentino, la cui prova risulterà alla fine sufficiente, sblocca il risultato all'11' raccogliendo in giravolta un servizio di Morrone. Alla mezz'ora i friuliani riescono a pareggiare con Andersson. A inizio ripresa Morrone, di gran lunga il migliore in campo, riporta avanti i biancocelesti. Al 70' un brutto fallo di Burelli sullo stesso Morrone innesca una rissa in campo tra i componenti delle due squadre. Oltre Burelli anche Del Negro viene spedito anzitempo negli spogliatoi dopo aver messo k.o. Zanetti. La partita praticamente finisce quando gli ospiti si ritrovano in nove. L'autorete di Flamini all'80' (su forte conclusione di Zanetti ), e le segnature dello stesso Zanetti e Rambotti vanno a concludere una serata dove si sono viste tante reti, ma non il gioco che il pubblico laziale si augurava di poter vedere.