Domenica 30 aprile 1961 - Catania, stadio Cibali - Catania-Lazio 0-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

30 aprile 1961 - Campionato di Serie A 1960/61 - XXIX giornata

CATANIA: Pontel, Michelotti, Rambaldelli, Ferretti, Zannier, Corti, Caceffo, Biagini, Calvanese, Prenna, Castellazzi. All. Di Bella.

LAZIO: Cei, Molino, Eufemi, Carosi, Janich, Carradori, Mariani, Franzini, Morrone, Mattei, Prini. All. Flamini. D.T. Carver.

Arbitro: sig. Marchese di Napoli.

Marcatori: 83' Morrone.

Note: tempo bello, terreno asciutto ma non polveroso. Calci d'angolo: 5-3 (2-2) a favore del Catania.

Spettatori: 13.000 circa.

Lazio in Sicilia priva di Rozzoni messo fuori uso da un'infiammazione alla gola; rientra in difesa Eufemi che ha scontato due giornate di squalifica. Etnei grandi protagonisti nel girone d'andata che appaiono in declino nelle ultime settimane. Inizio con due tiri d'assaggio prima di Castellazzi e quindi di Prenna. Al 10' la risposta laziale con un maldestro tentativo di Mariani. Sei minuti dopo grande intervento di Pontel sulla forte punizione di Carradori: il pallone finisce sui piedi di Franzini che spreca tirando alto. Il Catania risponde con un'azione caparbia di Caceffo sul quale deve uscire di piede Cei. Nel prosieguo dell'azione Prenna spara alto da facile posizione. La partita non offre grandi emozioni e prima dello scadere vi sono due soli tentativi a rete peraltro di scarsa pericolosità (Franzini al 38' e Calvanese al 42'). Dopo l'intervallo grossa occasione dei padroni di casa al 50'. Cei respinge corto su conclusione di Caceffo e Prenna spara a rete un pallone che Eufemi riesce a rinviare di testa sulla linea con un riflesso straordinario. Al 58', con un retropassaggio, a momenti Rambaldelli non combina un patatrac, ma Pontel recupera in tempo salvando la sua porta. Dopo un tiro telefonato di Franzini al 61', buona opportunità dei siciliani a seguito di un calcio d'angolo: Biagini e Prenna non riescono a spuntarla in mischia. Al 70' bello spunto di Mariani frenato a stento da Zannier. A sette minuti dal termine arriva il goal che decide l'incontro. Mattei s'impossessa del pallone a centrocampo e smista sulla destra per Franzini che a sua volta serve Mariani. L'ala lancia Morrone che s'incunea tra Zannier e Michelotti e con un tiro secco e preciso batte Pontel. Un bel goal quello dell'argentino al suo quinto centro consecutivo (Coppa Italia compresa). Alla fine sorrisi in casa Lazio misti al rimpianto per due punti che non servono a nulla per la classifica.