Domenica 4 novembre 1934 - Roma, stadio del P.N.F. - Lazio-Juventus 5-3


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

4 novembre 1934 - 424 - Campionato Italiano di calcio Divisione Nazionale Serie A 1934/35 - V giornata

LAZIO: Blason, Bertagni, Del Debbio, Ferraris (IV), Viani (I), Fantoni (II), De Maria, Fantoni (I), Piola, Bisigato, Levratto. All. Alt.

JUVENTUS: Valinasso, Foni, Caligaris, Varglien (I), Monti, Bertolini, Cesarini, Serantoni, Borel (II), Ferrari, Orsi.

Arbitro: sig. Turbiani di Ferrara.

Marcatori: 16' pt Cesarini, 37' pt Piola, 39' pt Fantoni (I), 5' st De Maria, 29' st Levratto, 32' st Piola, 36' st Serantoni, 44' st Serantoni.

Note: cielo con ancora nere nuvole in diradamento. Terreno di giuoco buono ma scivoloso per la pioggia caduta fino ad un'ora prima del match.

Spettatori: 27000. Tutto esaurito.


Il commento alla gara di "Tutti gli Sports":

La Lazio balza al comando del Campionato

Trentamila spettatori hanno gremito lo Stadio del Partito per la gran "gala" tra i grossi calibri della D. N. Mai spettacolo di folla, più vivo e più vario, ha esaltato il trionfo dello sport, tranne che in gare internazionali, dando tono ed interesse ad una partita bellissima per impegno e per il clamoroso risultato finale che ha portato la Lazio al primo posto in classifica. La Juventus, anche accampando la minorazione del suo capitano ed in parte quella di Bartolini esce battuta dal confronto con la valorosa avversaria più che nel risultato numerico, in tattica di gara. Al terzo goal subito, i campioni d'Italia hanno perduto una delle loro doti precipue, la calma, agevolando così l'intraprendenza del quintetto opposto, pervaso dalla tarantola per vitalità e facoltà realizzatrici. Soltanto sul finire della gara la Juve ha potuto diminuire in parte la distanza di uno scacco troppo bruciante, salvando l'onore del guidone.



Torna ad inizio pagina
Ij34a.jpg
Ij34b.jpg
la cronaca de "La Gazzetta dello Sport






Torna ad inizio pagina