Domenica 7 novembre 1976 - Roma, stadio Olimpico - Lazio-Perugia 1-0


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

1906. Campionato di Serie A 1976/77 - V giornata

LAZIO: Pulici F., Ammoniaci, Martini L., Wilson, Manfredonia, Cordova, Garlaschelli (67' Rossi R.), Agostinelli A., Giordano, Viola, Badiani (I). (12 Garella, 14° Ghedin). All. Vinicio.

PERUGIA: Marconcini, Nappi (21' Amenta), Ceccarini, Frosio, Niccolai, Agroppi, Scarpa, Curi, Novellino (I), Vannini, Cinquetti. 12° Malizia, 14° Berni. All. Castagner.

Arbitro: Sig. Panzino F. di Catanzaro.

Marcatori: 78' Wilson.

Note: cielo coperto, terreno allentato per la pioggia caduta nella mattinata. Ammoniti: Amenta, Frosio, Novellino, Niccolai, Agroppi e Giordano tutti per gioco scorretto.

Spettatori: 40.000 circa (17.191 paganti)

La rete di Wilson
(Gent.conc. Sig. Francesco Di Salvo)
Un'uscita di Pulici di pugno
Giordano prova il tiro
Giordano in attacco
La pagina sportiva del Momento Sera dell' 8/11/76

E' stata una partita dura quella disputata oggi tra Lazio e Perugia all'Olimpico. Quattro infortuni seri, 6 ammoniti e qualche episodio da rivedere. La Lazio ha prevalso, grazie ad una rete di Wilson, ma ha sofferto molto il gioco degli umbri che non hanno demeritato. Il primo tempo, vede subito Novellino avere la peggio in un contrasto con Manfredonia. Il giocatore biancorosso deve ricorrere alle cure dei sanitari che lo fasciano all'altezza del ginocchio, ma il suo gioco sarà condizionato per tutta la partita. Al 20' Castagner perde Nappi, che nel cercare di spedire lontano una palla si procura uno strappo muscolare e deve essere sostituito da Amenta. Tra il 36' e il 38' le due grosse azioni del primo tempo portano la firma di Giordano e di Cordova: quest'ultimo dopo un'ubriacante slalom si è visto parare il tiro da Marconcini in uscita disperata. Comunque il Perugia teneva testa, anche se Vannini non era in giornata, mentre dall'altra sponda Cordova deliziava la platea con ottimi passaggi per i vari Garlaschelli, Giordano e Viola che però non finalizzavano. La ripresa invece è stata più frizzante: al 60' Ceccarini chiama Pulici alla parata (e il portiere rimedia 4 punti di sutura per un labbro spaccato) con l'aiuto provvidenziale di Agostinelli. E' ancora Cinquetti che si vede respingere un tiro dal portiere laziale e un minuto dopo è Amenta a tirare alto sopra la traversa. La Lazio risponde anche se disordinatamente costringendo gli umbri alla difensiva. Al 78' arriva la rete: cross di Cordova, Vannini respinge, ma Giordano intercetta (i perugini chiedevano il fallo di mano dell'attaccante laziale) e Wilson spara un tiro che colpisce il palo destro e s'insacca lasciando di sasso Marconcini. Vano è il tentativo di pareggiare degli umbri che produce solo angoli e falli (Badiani sospetta contusione alle costole e abrasioni varie) a ripetizione. Anzi a quattro minuti dalla fine è la Lazio a sfiorare il raddoppio: fraseggio Badiani-Giordano con tiro di quest'ultimo fuori di un niente. Con questa vittoria la Lazio sale al 4° posto facendo quasi dimenticare l'odissea dell'anno passato. Ottimi Agostinelli, Wilson , Badiani e Manfredonia. Perugia da rivedere, troppi giocatori sottotono oggi.