Il Calciomercato 1969


Stagione

Un articolo di giornale

Tornata finalmente in Serie A Lenzini cerca di rafforzare la squadra per ben figurare nel campionato 1969/70. Per 275 milioni di lire, definisce gli acquisti a titolo definitivo di Facco e Mazzola (II) con l' Inter. Con Lorenzo, il presidente cerca di varare una squadra giovane, andando a scovare giocatori anche nelle serie minori. Dall'Internapoli arrivano, per 100 milioni, un attaccante italo-gallese Giorgio Chinaglia e un difensore d'origini inglesi, ma napoletano a tutti gli effetti: Giuseppe Wilson, mentre dal Trapani viene acquistato Franco Nanni (che per problemi di tesseramento sarà disponibile solo a novembre). Completano gli organici il portiere Sulfaro (dal Messina), i terzini Papadopulo (dal Livorno) e Chiossi (dalla Lucchese) e l'attaccante Stellone (dal Barletta). A novembre si registra una drastica riduzione dell'organico con le cessioni di Soldo e Dolso al Monza, Cucchi alla Ternana, Chiossi al Perugia, Stellone al Pescara, Bagatti, De Luca, Di Giovanni e Marchetti all'Alessandria e Adorni al Piacenza. Vengono invece acquistati Polentes (Perugia), Casisa (Ternana) e Tomy (Alessandria).