Presentazione Marchio 1982


Il bozzetto della nuova maglia
L'Unità del 23 luglio 1982 così racconta l'evento

Stagione

22 luglio 1982 - Circolo Canottieri Lazio, ore 21:30.


Presenti il Presidente Casoni, capitan D'Amico, Moscatelli, Vagheggi, Perrone, Ferretti, i nuovi acquisti Ambu, Podavini, Tavola, Vella. Tra le quattrocento persone invitate Fulvio Bernardini, il Presidente della Regione Giulio Santarelli, Padre Lisandrini, l'ex allenatore della Nazionale Ferruccio Valcareggi, gli ex Nanni e Facco, la ditta cinematografica Castellano & Pipolo, la celebre attrice Monica Vitti e la showgirl Laura D'Angelo e la tennista (futura giornalista di TMC e La7) Flavia Filippi.

l'Unità del 23 luglio 1982 così riporta l'evento:

Sponsor e marchio nuovi per la Lazio che punta alla "A".

Un'unghia di luna nel cielo stellato, la piscina illuminata del circolo canottieri, il Tevere ad un passo: in questa scenografia di sapore holiwoodiana, la Lazio ha tagliato il nastro della nuova stagione calcistica. A far da cornice una marea di invitati, pronti a battere le mani alla squadra, che con rinnovati propositi di promozione si appresta per il terzo anno consecutivo a disputare il campionato di serie B. "Abbiamo avuto fare una festa aperta a tutti - ha sottolineato il presidente Gian Casoni - perché la Lazio deve essere amata da tutti. Vicino alle personalità e al presidente della Regione Santarelli, abbiamo voluto i tifosi che sono la vera forza della squadra, quella forza che ci consente di andare avanti e anche di sopravvivere. Noi abbiamo bisogno dei tifosi e speriamo che non tradiscano le nostre aspettative". Con la presentazione della squadra, la Lazio ha presentato anche il suo nuovo marchio e il suo nuovo sponsor. Il simbolo ufficiale della squadra resta sempre la "vecchia aquila". Però sarà un'aquila più stilizzata, più imponente. Campeggerà sugli striscioni, sulle bandiere, sui gagliardetti e su una serie di prodotti personalizzati. Il nuovo sponsor sarà la Seleco del gruppo Zanussi. L'accordo è di un anno. Poi si vedrà, a seconda di come andranno le cose. Tornando alla squadra, non molte le facce nuove. Tra i nuovi anche Giordano e Manfredonia in attesa di quel condono da parte della Federcalcio, che gli consenta il ritorno in veste ufficiale sui campi di gioco. "Con loro in squadra - ha detto l'allenatore Clagluna - diventeremo i grandi favoriti del campionato. Senza di loro comunque saremo ugualmente competitivi. Non ci sono grandi nomi. Quella di quest'anno è una squadra combattiva, aggressiva, adatta per questo torneo, lungo ed estenuante". Oggi e domani per i giocatori ci saranno le visite mediche. Domani sera in vagone letto la squadra raggiungerà la sede del ritiro dove si tratterrà fino alla vigilia di Ferragosto.



Stagione Torna ad inizio pagina