Domenica 21 dicembre 1986 - Cagliari, stadio Sant'Elia - Cagliari-Lazio 0-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

21 dicembre 1986 - 2303 - Campionato di Serie B 1986/87 - 15ª giornata

CAGLIARI: Sorrentino, Marchi, M.Valentini, Pecoraro S., Miani, Maritozzi, R.Bergamaschi, Pulga, Montesano, Bernardini (72' Pani), M.Pellegrini (90' Congiu). All. Giagnoni.

LAZIO: Terraneo, Podavini, Marino, Acerbis, Gregucci, Piscedda, Poli, Caso (88' V.Esposito), Fiorini, Pin, Mandelli (65' Schillaci). A disp. Ielpo, Brunetti, Magnocavallo. All. Fascetti.

Arbitro: Sig. Tarallo di Como.

Marcatori: 67' Schillaci.

Note:

Spettatori:

La lotta per lasciare l'ultimo posto della classifica ha visto vittoriosa la Lazio di Fascetti sui rossoblù di casa che, perdendo il confronto diretto con una pericolante, si trovano da questa domenica a fare il fanalino di coda in piena solitudine! Troppo forte la formazione ospite per questo Cagliari che, pur privo di alcuni titolari, come il libero Venturi e il vecchio capitano Gigi Piras, non ha di che lamentarsi per questa ulteriore sconfitta che, sicuramente, è destinata a pesare sul futuro della società sarda. La squadra di Giagnoni, infatti, dopo l'exploit dell'inizio di campionato con il recupero della pesante penalizzazione, sembra aver perduto, in queste ultime domeniche, lo smalto e le idee del giorni migliori. Al calo tecnico e alla mancanza di buoni schemi di gioco si aggiunga, la mancanza di uomini-gol. Il Cagliari si e visto solamente verso la fine del primo tempo, quando, prima con Maritozzi poi con Pulga, si è portato sotto la porta dei laziali con due tiri che hanno di poco sfiorato l'incrocio del pali. Nella ripresa la Lazio va vicina al gol al 55' quando il terzino Podavini, raccogliendo al volo un perfetto cross di Marino, fa partire un forte tiro che Sorrentino, è bravo a respingere di pugno. La svolta decisiva al 67' per merito di Schillaci. mandato in campo da Fascetti solo due minuti prima. Il giovane attaccante laziale porta in vantaggio la sua squadra con una rete realizzata di testa su traversone dell'ex cagliaritano Poli.


Fonte: La Stampa