Domenica 7 aprile 2002 - Roma, stadio Olimpico - Lazio-Lecce 1-0


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

7 aprile 2002 - 2996 - Campionato di Serie A 2001/02 - XXX giornata

LAZIO: Marchegiani, Stam, Nesta, Fernando Couto, Favalli, Poborsky (59' Simeone), Castroman (79' Gottardi), Liverani, Stankovic (82' Cesar), Fiore, C.Lopez. A disposizione: Favazza, Pancaro, Mihajlovic, Evacuo. Allenatore: Zaccheroni.

LECCE: Chimenti, Juarez, Popescu, Stovini, Billy (58' Silvestri), Conticchio (81' Vucinic), Piangerelli, Giacomazzi (70' Konan), Tonetto, Vugrinec, Chevanton. A disposizione: Frezzolini, Colonnello, Savino, Superbi. Allenatore: D.Rossi.

Arbitro: Sig. Farina (Novi Ligure).

Marcatori: 68' Fiore.

Note: espulso Vugrinec al 91'. Ammoniti Juarez, Conticchio, Nesta. Recuperi: 1' p.t., 3' s.t.

Spettatori: 35.000 circa.


La rete di Stefano Fiore
L'esultanza del centrocampista biancoceleste
Un intervento di Jaap Stam
Il biglietto della gara

Neanche il pallone del gol che decide la gara gonfia la rete. Quella tra Lazio e Lecce è stata una partita di noia pura nel primo tempo, migliorata un poco nella ripresa, quando la Lazio ha deciso di fare pressing e i suoi fantasisti si sono svegliati. Alla fine il risultato - quasi un verdetto per la squadra di Delio Rossi - appare giusto, anche se l'Olimpico lo ricorderà quasi esclusivamente per il ritorno in campo di Simeone sei mesi dopo l'infortunio. E per il sorriso di Fiore dopo il gol: uno dei pochi per lui in questa stagione. Il primo tempo finisce nell'unico modo possibile: 0-0. Lazio e Lecce sembrano imbalsamate: lente, macchinose. Pochissime le occasioni: colpo di testa di Lopez su cross di Stankovic (uno dei migliori), un tiro di Castroman (applauditissimo per la sua buona prova) che dopo una deviazione rischia di diventare imprendibile per Chimenti. Nella ripresa, i biancocelesti sfruttano la velocità di Lopez, i lanci, rarissimi ma efficaci, di Liverani, la rabbia agonistica di Stankovic, e l'opportunismo di Fiore, che dopo aver sprecato un assist involontario di Conticchio, calciando fuori a porta spalancata, batte Chimenti calciando al volo un perfetto cross di Stankovic: la palla è respinta da Popescu, ma oltre la linea di porta.

Il guardalinee, Renoso, non esita, punta verso il centrocampo come il Lecce verso la serie B. I giallorossi, infatti, quasi non fanno altro che rimanere a guardare: un'unica vera occasione, la crea e la spreca Vugrinec, che a cinque minuti dalla fine manda sul fondo una buona palla e poco dopo viene espulso da Farina per proteste. Da segnalare un grave episodio di violenza e inciviltà da parte di un gruppetto di ultras della Lazio prima dell'inizio del match. A farne le spese alcuni tifosi disabili del Lecce: i due pullman, su cui era ben visibile la scritta "handicappati", appena arrivati all'Olimpico sono stati fatti oggetto di un fitto lancio di sassi. Nessuno dei tifosi salentini è rimasto ferito.

Fonte: Corriere della Sera