Il Calciomercato 1923


Stagione

La Lazio perde Faccani che passa all'Alba, il portiere Agazzani e l'attaccante Regazzoni che, terminato il servizio militare, tornano al nord. Per sua fortuna scova casualmente uno dei portieri più forti della sua storia e sicuramente uno dei giocatori più legati alla maglia biancoceleste, Ezio Sclavi. Prende anche Rea e Rispoli dal Roman, Mariani e Peroni dalla Pro Roma, De Col dal Como, Innocenti dal Livorno, Celli dalla Virtus, Lazzarini dalla F.A.T.M.E. e Bonino dalla Lucchese. La squadra è allenata dal fedele Baccani, coadiuvato sul campo dai pionieri Maranghi e Mizzi e dal dirigente addetto alla squadra Palmieri. La rosa è la seguente: Sclavi, Salineri; Saraceni (I), Parboni, Dosio, Peroni; Nesi, Mariani, Orazi, Rea; Bernardini, Ottier, Filippi, Fraschetti, Varini, Maneschi, Saraceni (II); riserve: Celli, De Col, Innocenti, Rispoli.

Questi i giocatori inseriti nelle liste di trasferimento:

Faccani (settembre 1923), Regazzoni (settembre 1923), Celli (dicembre 1923), Cisternino (dicembre 1923), Juretick (maggio 1924), Vera (maggio 1924), Zaccherini (maggio 1924).





Torna ad inizio pagina