Sabato 28 settembre 2002 - Roma, stadio Olimpico - Lazio-Milan 1-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

28 settembre 2002 - 3004 - Campionato di Serie A 2002/03 - IV giornata

LAZIO: Peruzzi, Stam, Fernando Couto, Mihajlovic, Pancaro (58' Cesar), Castroman (63' D.Baggio), Giannichedda, Stankovic, Fiore (79' Corradi), S.Inzaghi, C.Lopez. A disposizione: Marchegiani, Negro, Oddo, Chiesa. Allenatore: Mancini.

MILAN: Dida, Simic, Nesta (79' Laursen), Maldini, Kaladze, Gattuso (46' Pirlo), Ambrosini, Seedorf, Rivaldo, F.Inzaghi, Tomasson (58' Rui Costa). A disposizione: Abbiati, Ba, Serginho, Borriello. Allenatore: Ancelotti.

Arbitro: Sig. Rosetti (Torino).

Marcatori: 7' Maldini, 51' C.Lopez.

Note: ammoniti Giannichedda, D.Baggio, Pancaro, Gattuso, Kaladze e Seedorf per gioco falloso. Espulso al 88' Ambrosini. Recuperi 1' p.t. e 4' s.t.

Spettatori: paganti 32.112 per un incasso di € 845.366,00, abbonati 27.114 per una quota di € 489.263,52.


Il biglietto della gara
Simone Inzaghi tra Nesta ed Ambrosini

La Gazzetta dello Sport titola: " Tanto Maldini, tanta Lazio".

Continua la "rosea": Subito a segno il capitano, poi Lopez: ma i biancocelesti meritavano di più. Non ha convinto il turnover di Ancelotti. La Lazio ha fatto girare la palla, involuto il gioco dei rossoneri.

Nel giorno del ritorno all’Olimpico di Alessandro Nesta nelle vesti di avversario dopo la clamorosa cessione nell’ultimo giorno di calciomercato, la Lazio pareggia con i rossoneri e questo risultato, alla luce di quanto espresso in campo, va molto stretto ai ragazzi di Mancini. I biancocelesti hanno attaccato con più convinzione, centrato un palo con Stam e creato altre occasioni da rete fallite incredibilmente da Simone Inzaghi. Il Milan al 7’ del primo tempo passa in vantaggio con Paolo Maldini abile a segnare con un preciso colpo di testa, ma la Lazio reagisce ed assume subito il comando delle operazioni grazie a Stankovic e Fiore sulla fascia sinistra ed a Lopez e Simone Inzaghi abili ad incrociare, con Simone, come detto prima, particolarmente sciupone. Il Milan non riesce ad imbastire azioni degne di nota anche grazie alle puntuali chiusure della difesa biancoceleste dove Stam è piazzato sulla fascia destra a contrastare le iniziative di Filippo Inzaghi.

Nella ripresa il tecnico rossonero opera dei cambi, ma la Lazio continua a macinare gioco ed al 6’ giunge il meritato pareggio dei biancocelesti. Tutto nasce da un’incursione di Stankovic servito da Simone Inzaghi: Simic, nell’estremo tentativo di salvataggio, serve Claudio Lopez che, da posizione centrale, non ha difficoltà a battere l’estremo difensore rossonero. Ottenuto il giusto pareggio, la Lazio va alla ricerca della vittoria senza però riuscirci ed ill Milan impensierisce Peruzzi solo con un colpo di testa di Ambrosini che verrà poi espulso nel finale di gara. Il triplice fischio di Rosetti a termine gara, sa tanto di liberazione per gli uomini di Ancelotti.