Storia della stagione 1947/48


Stagione

Storia della stagione 1946/47 - Storia della stagione 1948/49

Storia delle Stagioni calcistiche


La stagione 1947/48 non fu un campionato esaltante per la Lazio. Il piazzamento finale vide i biancocelesti al 10° posto con 39 punti, frutto di 13 vittorie, 13 pareggi e 14 sconfitte. Particolarmente deludente fu il comportamento fuori casa, in cui la Lazio riportò 12 sconfitte e una sola vittoria con la Roma. Più positivo il rendimento interno con 12 vittorie e 2 sconfitte con la stessa Roma e Milan. In tutto segnò 54 reti e ne subì 55. La sostituzione di Toni Cargnelli con Orlando Tognotti, avvenuta all'inizio del girone di ritorno, si rivelò positiva. Tra le vittorie più prestigiose si segnalano quelle con l'Inter, con il Genoa, il Bologna e il 5-0 ai danni della Fiorentina. Sconfitte pesanti, invece, con la Fiorentina fuori casa per 4-1, e con l'Atalanta per 5 reti a 0. Con i campioni del Torino la Lazio pareggiò in casa e fu sconfitta in trasferta per 4-3, dopo che si era trovata in vantaggio di 3 reti. La rivale cittadina della Roma finì al 17° posto e si salvò per un solo punto di vantaggio sulla Salernitana. I giocatori con più presenze furono Romolo Alzani con 38 presenze, Leandro Remondini con 35 e Puccinelli e Uber Gradella con 34. Il miglior marcatore fu Romano Penzo con 17 reti, seguito da Leandro Remondini, Costantino De Andreis e Aldo Puccinelli con 6. Il campionato se lo aggiudicò il Torino con 65 punti che distanziò il Milan, la Juventus e la Triestina di 16 punti. Retrocessero in serie B la Salernitana, l'Alessandria, il Vicenza ed il Napoli, quest'ultimo per corruzione.


La classifica finale del torneo




Stagione << Storia della stagione 1946/47 Storia della stagione 1948/49 >> Storia delle Stagioni calcistiche Torna ad inizio pagina