Sabato 2 gennaio 2016 - Formello, centro sportivo Lazio - Lazio-Real Carsoli 18-0

Da LazioWiki.

Stagione

Amichevole precedente

2 gennaio 2016 - Amichevole - inizio ore 15.00

LAZIO: Berisha (46' Guerrieri), Patric, Prce, Hoedt (46' Radu), Braafheid (61' Seck), Onazi (61' Parolo), Cataldi (61' Biglia), Candreva (46' Morrison), Mauri (46' Djordjevic), Keita (46' Felipe Anderson), Klose (46' Matri). A dispsizione: Matosevic, Basta, Konko, Mauricio, Milinkovic Savic, Oikonomidis, Kishna. Allenatore: Pioli.

REAL CARSOLI: I tempo Proietti; Ferrari, Pecchi Alessandro, Franghì, Di Marco; De Angelis, Vendembia (15' D’Andrea), Pecchi Andrea; Flamini, Leone (38' Cossu), Boncompagni; II tempo Casu (79' Calderari); Pecchi (77' Palma), Cossu (64' Rubini), Olivieri, Di Marco, Fraghì (77' Prosperi), De Angelis (77' Romeo), Flamini, Ferrari, Pecchi Andrea. A disposizione: Gutierrez, D'Andra, Mattia. Allenatore: Forti.

Arbitro: Sig. Buzzi (sez. Roma)

Marcatori: 5' Klose, 8' Klose, 12' Klose, 15' Keita, 17' Mauri, 31' Klose, 36' Mauri, 37' Mauri, 38' Candreva, 43' Cataldi, 47' Morrison, 57' Morrison, 52' Prce, 54' Felipe Anderson, 60' Onazi, 63' Matri (rig.), 70' Matri, 90' Biglia.

Note:

Spettatori: 3.000 circa.


La tribuna del "Fersini" gremita per l'evento
Un momento dell'incontro
Foto sslazio.it
Miroslav Klose
Foto sslazio.it
Antonio Candreva
Foto sslazio.it
Mister Stefano Pioli
Foto sslazio.it
Una fase di gioco
Foto sslazio.it
Keita Balde Diao
Foto sslazio.it
Miroslav Klose
Foto sslazio.it
Ogeny Onazi
Foto sslazio.it
Stefano Mauri
Foto sslazio.it
Una fase di gioco
Foto sslazio.it

La Gazzetta dello Sport online titola: " Lazio, in 5 mila per l'amichevole scaramantica. Klose ne fa 4. I biancazzurri hanno scelto la stessa data del 2015 (il 2 gennaio) e addirittura la stessa avversaria (il Real Carsoli) per incominciare il 2016. Diverso solo il risultato finale: nel 2015 finì 15-0, stavolta 18-0. Grande folla a Formello. L'attaccante tedesco dà spettacolo".

Continua la "rosea": Non avesse battuto l'Inter a San Siro prima di Natale, probabilmente oggi a Formello i tifosi avrebbero salutato la Lazio con un nuovo allenatore. Si sono invece presentati in 5 mila per incoraggiare la squadra e Stefano Pioli. Forse anche per motivi scaramantici, la società ha scelto la stessa data (il 2 gennaio) e addirittura la stessa avversaria (i dilettanti abruzzesi del Real Carsoli) per accogliere i tifosi in un abbraccio neanche tanto virtuale, vista la folla che a fine gara si è riversata a ridosso del campo per un autografo o una foto. Diverso solo il risultato: nel 2015, la Lazio si fermò a 15, oggi è finita 18-0. I giocatori non hanno "disegnato" il cuore come quelli della Fiorentina, ma si sono goduti anche loro un pomeriggio di festa come non se ne vedevano da tempo, a Formello - teatro negli ultimi mesi di indifferenza e contestazioni - e soprattutto all'Olimpico, con la protesta contro le decisioni del prefetto Gabrielli di dividere le curve e quella contro la gestione del presidente Lotito che hanno allontanato i tifosi dallo stadio. E chissà che questo non possa essere un punto di ripartenza in un anno che - nonostante la distanza di nove punti dalla zona Europa - vede la Lazio ancora in corsa sia in Coppa Italia che in Europa League. Lo spera anche Miroslav Klose, a segno quattro volte nel primo tempo; in gol anche Candreva, Cataldi, Keita e Mauri (tripletta). Nella ripresa, in rete Matri e Morrison (doppietta per entrambi), Prce, Onazi, Felipe Anderson e Biglia. Aspettando rinforzi dal mercato, soprattutto in difesa, la Lazio si diverte e si gode i tifosi.


Dall'edizione cartacea del quotidiano sportivo milanese del 3 gennaio 2016:

L'amichevole col Real Carsoli tira più di una partita media di campionato o di una sfida di Europa League. Il paradosso Lazio si è consumato ieri pomeriggio a Formello. Per la sfida tra i biancocelesti e la formazione dilettantistica abruzzese (che milita nel campionato di Promozione) sono arrivati in 5 mila. Strade intasate attorno al centro sportivo laziale, forze dell'ordine costrette a un certo punto a chiudere i cancelli perché le gradinate del "Fersini" non potevano più contenere altre persone. E così i tifosi arrivati dopo si sono dovuti sistemare dietro le reti di recinzione. Il tutto nonostante ieri sulla capitale fosse arrivata la tanto agognata (per via dello smog) pioggia. Un paradosso perché quest'anno l'Olimpico (anche per via della protesta degli ultrà contro le barriere introdotte in curva) in più di un'occasione si è attestato al di sotto dei 5 mila spettatori, al netto degli abbonati realmente presenti. Un paradosso fino a un certo punto, però. Visto che l'happening di ieri era gratuito e che, considerando il periodo festivo, era un richiamo troppo ghiotto per chi voleva vedere da vicino (a differenza di quanto consente l'Olimpico) i propri idoli. Clima di festa, dunque, favorito anche dalla svolta fatta registrare dalla squadra di Pioli prima della sosta grazie alla vittoria di San Siro sull'Inter. Il test (stesso avversario e stessa data di uno analogo giocato un anno fa: che sia una questione scaramantica?) è finito 18-0 per i biancocelesti. Poker di Klose, tripletta di Mauri, doppietta per Matri e Morrison, marcature singole per Candreva, Keita, Cataldi, Biglia, Onazi, Anderson e Prce. Assenti gli infortunati De Vrij, Gentiletti, Lulic, Kishna e Marchetti; a riposo Basta, Konko e Milinkovic. I primi due dovrebbero recuperare per il Carpi, il terzo è (come Biglia) squalificato.


Il Corriere dello Sport online titola: "Lazio, Klose-Morrison show: goleada a Formello. I biancocelesti vincono 18-0 contro la Real Carsoli davanti a 2mila spettatori: il tedesco e l'inglese protagonisti assoluti".

Prosegue il quotidiano sportivo romano: La Lazio torna in campo e bagna il primo impegno del 2016 con un rotondissimo 18-0. Quello con la Real Carsoli (Promozione) non era un incontro ufficiale ma la classica amichevole di inizio anno, davanti a 2mila tifosi giunti a Formello per salutare la squadra. Protagonista assoluto del match è stato Miroslav Klose: il tedesco ha confermato di aver ritrovato la forma e si candida per un posto da titolare nella sfida contro il Carpi. I 4 gol messi a segno al "Fersini", nel primo tempo, dimostrano che il tedesco ha voglia di tornare protagonista in campionato e in Europa League, dove pesa quel numero "zero" nella casella dei gol fatti. Gli altri a segnare al termine del 45esimo sono stati Mauri (tripletta), Keita, Candreva e Cataldi. Pioli cambia formazione nel secondo tempo, dove trova spazio Ravel Morrison candidato a partire in questo mercato di gennaio. L'inglese, però, strappa gli applausi del pubblico quando segna il gol dell'11-0 con un dribbling vincente ai danni del neo entrato Casu. Dopo i gol di Felipe Anderson e Prce, è sempre l'inglese a segnare con un plastico colpo di testa all'11'. C'è anche Matri nel festival del gol, l'attaccante che cerca un posto ai prossimi Europei, ne fa 2 dimostrando di meritare il posto da titolare conquistato nelle ultime partite. Un po' in ombra Djordjevic: il serbo, impiegato come esterno d'attacco, sembra quello meno in palla tra i bomber biancocelesti. A chiudere la partita è il gol di Biglia allo scadere.


Da Il Messaggero online:

Poker di Klose, tripletta di Mauri, doppiette di Matri e Morrison. La Lazio inaugura il 2016 con uno schiacciante 18-0 nell'amichevole giocata a Formello contro gli abruzzesi del Real Carsoli, squadra dilettante che è affiliata al Carpi, prossimo avversario dei biancocelesti alla ripresa del campionato il 6 gennaio. Al di là della goleada, da sottolineare i circa 3.000 tifosi che hanno sfidato la pioggia riempiendo la tribuna del "Fersini" per il primo test dell'anno giocato a porte aperte. Dagli spalti ci sono stati cori per tutti, in particolare Candreva, Keita, Klose e Mauri. Dopo 5' la Lazio passa in vantaggio con Klose che nel giro di mezzora completa l'opera firmando quattro reti. Tripletta anche per l'ex capitano, Stefano Mauri, e reti di Candreva (per lui anche una traversa dalla distanza), Keita e Cataldi per un parziale di 10-0. Nella ripresa dentro Guerrieri, Radu, Morrison, Djordjevic, Matri e Felipe Anderson: l'inglese, sempre sul piede di partenza, si esalta siglando una doppietta, come Matri. In gol anche Anderson, Prce e Onazi. Ultima mezzora per Parolo, Seck e Biglia, autore del definitivo 18-0 proprio allo scadere. Domani si riprenderà con una seduta mattutina, da lunedì si entra nel vivo della preparazione di Lazio-Carpi, dove mancheranno gli squalificati Biglia e Milinkovic-Savic, oggi unico dei convocati a non aver preso parte al match.




<< Amichevole precedente Torna alla Stagione Torna ad inizio pagina