Domenica 24 novembre 2002 - Roma, stadio Olimpico - Lazio-Modena 4-0


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

24 novembre 2002 - 3015 - Campionato di Serie A 2002/03 - XI giornata

LAZIO: Peruzzi, Stam, Negro, Mihajlovic (78' Pancaro), Favalli, Fiore (71' Liverani), Simeone, Stankovic, Cesar, C.Lopez (75' Chiesa), Corradi. A disposizione: Concetti, Couto, S.Inzaghi, Castroman. Allenatore: Mancini.

MODENA: Ballotta, Mayer, Cevoli, Pavan, Ponzo (70' Zamboni), G.Colucci (64' Fabbrini), Milanetto, Mauri, Balestri, Kamara (71' Pasino), Sculli. A disposizione: Zancopé, Ungari, Albino, Taldo. Allenatore: De Biasi.

Arbitro: Sig. Trentalange (Torino).

Marcatori: 25' Corradi, 31' C.Lopez, 71' Cesar, 90' Corradi.

Note: ammoniti Lopez per proteste, Kamara per simulazione. Calci d'angolo: 4-4.Recuperi: 1' p.t., 2' s.t.

Spettatori: paganti 14.672, incasso € 304.275, abbonati 27.428, quota € 494.503.

Il biglietto della gara
La splendida rovesciata di Corradi che vale il primo goal della partita
La seconda rete di Bernardo Corradi
L'esultanza di Cesar dopo il 3-0

La Gazzetta dello sport titola: "La Lazio è uno schiacciasassi".

Continua la "rosea": Travolto il Modena con quattro gol, la squadra di Mancini scavalca l'Inter e corre per lo scudetto. Super Corradi. Una delle chiavi di Mancini, oltre al gioco, è sicuramente l'ottimo rendimento di Corradi che sembra addirittura più uomo squadra di Crespo. Il Modena non demerita, eppure viene piegato: è un'autentica batosta, peggiore di quella subita con il Milan. E la Lazio non si ferma mai.

La Lazio continua la sua marcia: batte il Modena per 4-0 e si assesta al secondo posto in classifica dietro la coppia Juventus-Milan. Finalmente i biancocelesti sfatano il "tabù" che aleggiava sopra l'Olimpico dove sinora aveva perso solo il Perugia. Mancini conferma la squadra che ha superato il Como seppur con l'argentino Claudio Lopez reduce da un viaggio in Giappone. L’inizio della gara è però appannaggio degli emiliani che denotano superiorità a centrocampo e l'allenatore biancoceleste corre subito ai ripari.

La Lazio esprime ottime azioni e la superiorità tecnica, nonostante le buone trame del Modena, è evidente. E' Corradi a sbloccare il risultato: una rovesciata alta nei pressi dell'area piccola, al 25', si insacca alle spalle dell'ex Ballotta. Sei minuti dopo il raddoppio: un corner del solito Mihajlovic è sfruttato da Claudio Lopez che, con un colpo di testa, batte nuovamente il portiere emiliano. Il Modena prova a reagire ma solo Kamara impegna severamente Peruzzi in quanto Sculli, non al meglio per via di un mal di schiena, latita nella manovra gialloblù.

La Lazio continua nelle sue ottime giocate anche nella ripresa e Claudio Lopez, in una classica azione di contropiede, serve l'assist a Cesar per la terza rete biancoceleste che arriva poco prima della mezz'ora. Il quarto sigillo è siglato ancora da Corradi: su assist di Chiesa, subentrato al micidiale Claudio Lopez, il senese con un colpo di testa al 90' segna la rete del 4-0 e sancisce la sua personale doppietta. Da segnalare dei tafferugli che si scatenano all'esterno dello stadio prima dell'inizio della gara.