Mercoledì 17 agosto 2005 - Fiuggi, stadio Campo i Prati - Lazio-Al Shabab 4-1


Stagione

Amichevole precedente - Amichevole successiva

17 agosto 2005 - Amichevole precampionato 2005/06

LAZIO: Peruzzi, Oddo (63' Belleri), Stendardo (25' Sannibale), Cribari (70' Lequi), Zauri, Keller (75' Melara), Firmani, Baronio (75' Dabo), Cesar, Rocchi (60' S.Inzaghi), Di Canio. Allenatore: D.Rossi.

AL SHABAB: Rabee Juma (65' Rashid Juma), Walid Abbas, Esa Mohd, Khalid Mirza, Eid Ghanim, Nabid Talim Juma, Abdulla Darwish, Adel Abdulla, Saad Mubarak, Mohamed Rashed, Manga. Allenatore:

Arbitro: Sig. Tagliavento (Terni).

Marcatori: 12' Oddo, 37' Keller, 45' Di Canio, 59' Walid Abbas, 89' Di Canio (rig.).

Note: Di Canio ha fallito un calcio di rigore nel primo tempo.

Spettatori:


La Gazzetta dello Sport titola: "Keller subito scatenato. "Lazio, il mio traguardo"".

Continua la "rosea": Subito Christian Keller. Delio Rossi non ha perso tempo e già nell'amichevole di ieri contro l'Al Shabab di Dubai ha deciso di schierare tra i titolari il centrocampista acquistato martedì. Il danese lo ha ripagato con un bel debutto, riuscendo anche a realizzare il gol del 2-0. "Per me è una grande occasione - ha detto Keller - la Lazio è un club di altissimo livello, qui ha giocato anche Laudrup. Ora voglio solo lavorare per dare il massimo". "Si è dato da fare, mi sembra volenteroso, una buona alternativa a Behrami" ha detto di lui Delio Rossi, che poi ha commentato la prova di Stendardo, altro debuttante: "È un difensore attento, bravo di testa, un potenziale titolare". A dieci giorni dall'inizio del campionato la Lazio ha comunque offerto una buona prova, tra l'altro davanti a Lotito, ancora contestato. L'amichevole è servita al presidente anche per impostare la trattativa per uno sponsor arabo.


Il Messaggero titola: "Keller gioca subito e fa gol agli arabi".

Continua il quotidiano: Per Christian Keller esordio con gol nell'amichevole contro l'Al Shabad, una formazione di Dubai, che la Lazio ha sconfitto per 4-1 a Fiuggi. Protagonista dell'incontro Paolo Di Canio, autore di 2 reti (una dal dischetto, nel finale) e di un rigore sbagliato nel primo tempo. Ottimo il suo ritorno in campo dopo l'infortunio che lo aveva costretto a saltare la gara di Latina. Di Oddo la quarta rete, quella che ha aperto la serata. Gli arabi sono apparsi avversari modesti che hanno chiuso il primo tempo sotto per 3-0. Assenti i nazionali Tare, Behrami, Pandev e Piccolo, indisponibili gli acciaccati Liverani, Muzzi, Mudingayi e Manfredini, l'allenatore Rossi ha provato la coppia di centrali Cribari-Stendardo e ha schierato a tempo pieno Peruzzi, Zauri, Cesar e Di Canio. Nella ripresa Inzaghi ha preso il posto di Rocchi mentre Sereni è rimasto in panchina. Cori e striscioni all'indirizzo del presidente Claudio Lotito (arrivato allo stadio a partita cominciata), e dei suoi più stretti collaboratori di mercato, da parte dei tifosi biancocelesti in tribuna. Insoddisfazione sull'operato della società, ironia e un invito a tirar fuori i soldi per allestire una squadra competitiva. Domani pomeriggio (ore 18) la Lazio giocherà un'altra partita a Valmontone contro il Colleferro mentre domenica prossima si chiuderà il ciclo delle amichevoli a Rieti (ore 20,30).