Sabato 11 aprile 1964 - Roma, Stadio Flaminio - Lazio-Peñarol 1-0


Stagione

Amichevole precedente - Amichevole successiva

11 aprile 1964 - Amichevole 1963/64

LAZIO: Cei (Recchia), Zanetti, Garbuglia, Mazzia (28' Rambotti), Pagni, Giacomini, Maraschi, Landoni, Rozzoni, Morrone (Galli), Mari. All. Lorenzo.

PENAROL: Maldana, Gonzales, Caettano, Gonzalves, Lezcano, Masnik, Ledesma, Rocha, Resnik, Spencer, Joya. All. Langlade e Maspoli.

Arbitro: sig. Amonti di Ancona.

Marcatori: 3' Rozzoni.

Note: al 30' del secondo tempo espulsi Caettano e Maraschi per reciproche scorrettezze.

Spettatori: 6.000 circa.

Un goal di Rozzoni nei primi minuti di gioco decide questa amichevole disputata in notturna. Landoni imposta l'azione per Maraschi che rapido smista per l'ariete biancoceleste che con un forte diagonale fa secco Maldana. Il Penarol, visto già a Roma all'Olimpico con i giallorossi (1-1 il 25 marzo precedente), accusa il colpo e sbanda sotto le incursioni dei romani. Due le possibilità per il raddoppio, ma le conclusioni di Maraschi e dello stesso Rozzoni non inquadrano, seppur di poco, la porta uruguagia. Il Penarol riordina le fila e comincia a farsi in avanti. Sono sballati i tentativi di Ledesma e Caettano, mentre Cei blocca al 25' un pallone insidioso calciato dall'ala Joya. A inizio ripresa Lorenzo opera alcuni cambi. La squadra manovra bene, ma è carente negli ultimi metri. Al 56' bel recupero di Zanetti e poi un'acrobazia di un difensore sudamericano toglie a Rozzoni la gioia del secondo sigillo. Al 74' gli ospiti su punizione colgono la traversa della porta difesa da Recchia. Scintille poi subito dopo tra Caettano e Maraschi che vengono spediti in anticipo sotto la doccia dall'arbitro. E' di Spencer l'ultimo acuto di giornata, ma il pallone del possibile pareggio va fuori di poco.