Giovedì 9 agosto 2018 - Marienfeld, campo Hotel-Residence Klosterpforte - Lazio-Victoria Clarholz 12-0


Stagione

Amichevole precedente - Amichevole successiva

9 agosto 2018 - Marienfeld (Germania), campo Hotel Klosterpforte - Amichevole - inizio ore 18.00


LAZIO: Strakosha (36' Proto, 66' Guerrieri), Bastos (36' Wallace, 66' Bastos), Acerbi (36' Luiz Felipe), Radu (36' Caceres), D. Anderson (36' Marusic, 66' Basta), Cataldi (36' Parolo, 66' Patric), Badelj (66' Leiva), Milinkovic (66' Jordao), Durmisi (36' Lulic, 66' Neto), Luis Alberto (36' Correa), Immobile (36' Caicedo, 66' Rossi). Allenatore: S. Inzaghi.

VICTORIA CLARHOLZ: Weeke, Hartmann, Fischer, Bonin, Grunwald, Sievers, Dundar, Haukambe, Motzki, Müller, A. Dreichel. Subentrati: Rewer, Gunej, E. Dreichel, Brikenkamp, Kretschmer, Topp, Mrozek, Bildircin, Siebert, Strickmann, Braun. Allenatore: Hankemeier.

Arbitro: sig. Schafer.

Marcatori: 5’ Luis Alberto, 18’ Immobile, 29’ Immobile, 39’ Correa (rig), 63’ Caicedo, 65’ Lulic, 69’ Bildircin (aut), 80’ Patric, 89’ Rossi, 90’ Jordao, 92' Rossi, 94’ Bastos.

Note: disputati 3 tempi rispettivamente di 35' 30' e 30' per un totale di 95' di gioco.

Spettatori: n.d.


Sergej Milnkovic
El Tucu Correa
Ciro Immobile
Milan Badelj
Djavan Anderson
Felipe Caicedo
Martin Caceres
Adam Marusic
Luis Alberto
Lo scambio dei saluti tra le due squadre al termine del match

La Gazzetta dello Sport titola: "Nella Lazio Milinkovic ispira e Immobile colpisce. Al rientro il bomber firma una doppietta. Il serbo lo lancia. Inzaghi prova Badelj e Durmisi da titolari".

Continua la "rosea": Simone Inzaghi ha avviato le prove generali anti-Napoli. Nel test di ieri pomeriggio a Marienfeld il tecnico ha testato la formazione in vista del debutto in campionato. Contro i dilettanti del Victoria Clarholz sono state provate le soluzioni per rilevare Leiva e Lulic, squalificati per la sfida del 18 agosto all’Olimpico. Nel solito 3­-5­-2, spazio a due nuovi: Badelj in cabina di regia e Durmisi sulla corsia sinistra. Nella gara divisa in tre tempi (da 35’ il primo, da 30’ gli altri) è arrivata la prevedibile goleada che ha comunque fornito segnali interessanti. Dopo l’assenza con l’Arsenal per affaticamento muscolare Immobile è rientrato ed ha lasciato il segno con una doppietta. Con due reti si è fatto notare pure Alessandro Rossi, l’ex goleador della Primavera, che è ora a 12 nel bottino realizzativo del precampionato ed è sempre più vicino alla conferma nel gruppo di Inzaghi. Una buona notizia per il tecnico pure da Strakosha: al debutto stagionale tra i pali dopo i fastidi alla schiena nel ritiro di Auronzo. In evidenza Milinkovic, che ha propiziato le reti di Immobile: pregevole il colpo di tacco per lanciare Durmisi all’assist per il 2­-0.

Il serbo non sembra "distratto" dai rumors di mercato: sempre di buonumore e ormai vicino alla forma migliore. Così come mostra già una buona condizione Marusic sulla corsia destra. Nel primo tempo, Inzaghi ha schierato su quella fascia Anderson, l’olandese ex Bari. È sotto esame nel ritiro tedesco prima di essere smistato in prestito: probabilmente alla Salernitana. Ha chiuso la goleada Bastos, a segno con una punizione dai 20 metri. Negli ultimi allenamenti Inzaghi aveva sollecitato l’angolano a misurarsi sui calci piazzati. È stato schierato sulla destra della difesa. Sia nel primo tempo, con Acerbi e Radu: traccia per un suo ritorno da titolare. Sia nell’ultima parte della gara. Così Bastos si candida per la sfida col Napoli (oggi il via alla vendita dei biglietti).


Il Corriere dello Sport titola: "Badelj si prende la Lazio. L'amichevole verso il Napoli".

Prosegue il quotidiano sportivo romano: Come la finale di Supercoppa dell’estate scorsa con la Juve, preparata in due settimane di lavoro, la penultima nel ritiro austriaco di Walchsee prima di tornare a Formello. Simone Inzaghi pensa già al Napoli da affrontare sabato 18 all’Olimpico in campionato. Lunga riunione al video ieri mattina, seduta teorica di tattica, sfruttando le immagini preparate dallo staff e rivedendo cosa non funziona. Da quest’anno anche la Lazio sfrutta un drone per riprendere gli allenamenti dall’alto. Niente lavoro in campo, ma davanti alla tv, dopo una sveglia ritardata. Il mister spiegava ai suoi giocatori i movimenti da non sbagliare con il Napoli. Nel pomeriggio test con il Tvs Victoria Clarholz, squadra locale che milita nella Westfalenliga (Eccellenza tedesca), organizzato sul campo del Klosterpforte a Marienfeld. Non una vera e propria amichevole, ma un semplice galoppo. Tre tempi da mezz’ora per crescere di condizione e aumentare il minutaggio. Un buon allenamento per Immobile e Marusic (non impiegati a Stoccolma con l’Arsenal) e per portare in forma Badelj, Milinkovic, Correa e Caceres che si erano riuniti al gruppo soltanto dopo il ritiro di Auronzo.

Inzaghi li ha tenuti in campo in due tempi su tre (per un totale di 60 minuti) ottenendo discrete risposte su un campo allentato dalla pioggia. Tra i pali prima uscita stagionale di Strakosha, fnalmente a posto. La Lazio ha segnato 12 gol di cui tre nel primo tempo, aperto da un delizioso cucchiaio di Luis Alberto e griffato dalla doppietta di Immobile. Il bomber ci ha messo la solita tigna, dimostrando di essere il logico terminale offensivo di una squadra costruita per esaltare le sue capacità di mordere in profondità. Deliziosi i tocchi di Milinkovic, apparso già in buone condizioni. Inzaghi ha piazzato Badelj in regia e il croato ha cominciato a prendere confidenza con la Lazio. Gli toccherà debuttare di fronte al Napoli, sostituendo lo squalifcato Leiva. Se non può essere al top, ieri ha messo in mostra le sue qualità principali: gioca a uno-due tocchi, colpisce l’immediatezza con cui sceglie dove mettere la palla. E’ abituato a smistare, un po’ compassato, ma fisicamente tosto. L’amichevole con il Borussia Dortmund e la prossima settimana gli serviranno a carburare. L’inizio è stato promettente. Inzaghi ha mischiato le carte e provato Anderson a destra (verrà girato in prestito). Poi sono entrati Marusic e Parolo, sicuri titolari con il Napoli.

In difesa hanno iniziato Wallace, Acerbi e Radu e il trio formato da Bastos, Luiz Felipe e Caceres ha chiuso l’allenamento. Bene tutti i centrali, assai motivati. Quissanga ha chiuso il test firmando il 12-0 a sorpresa su punizione dal limite. Inzaghi da bordo campo ha strillato: "Va bene, tira se vuoi. E’ da ieri che ci provi!". Neppure Peruzzi si fidava e ha chiamato uno dei magazzinieri ("Valter preparati") temendo che il pallone finisse nel bosco. Bastos ha smentito tutti. Parabola a scavalcare la barriera e gol sotto la traversa. Applausi convinti di tutta la Lazio prima di chiudere la serata con una cena diversa dal solito davanti al barbecue.



Rassegna Stampa sulla gara



<< Amichevole precedente Amichevole successiva >> Torna alla Stagione Torna ad inizio pagina