Il Ritiro 1955


Stagione

Il ritiro estivo della stagione 1955/56 fu svolto a Campobasso e la Lazio fu ospite dell'hotel Jolly. La Lazio partì per il capoluogo molisano il 6 agosto 1955. I giocatori a disposizione dell'allenatore Ferrero erano i seguenti: Bandini, Lovati, Molino, Antonazzi, Di Veroli, Giovannini, Lo Buono, Cialabrini, Fuin, Burini, Sassi, Villa, Muccinelli, Vivolo, Olivieri, Logaglio ed Eufemi. A coadiuvare il trainer c'erano pure il preparatore Silvestri, l'addetto alla squadra Parola e il massaggiatore Fortunati. Saltuariamente era presente anche il segretario Ricciardi. Dopo pochi giorni Eufemi lasciò il ritiro perché ceduto in prestito al Livorno. Inizialmente non fecero parte della comitiva Selmosson e Bettini, in disaccordo con la società per l'ingaggio, Sentimenti (V) infortunato e Martegani che ebbe un'amnistia dopo essere stato condannato dalla giustizia sportiva nella stagione precedente, quando era nel Palermo. Appianati i contrasti, il giorno 11 agosto tutti gli effettivi furono a disposizione dell'allenatore. La preparazione fu inizialmente di tipo atletico con molta ginnastica, lunghe corse nei boschi, impegnative passeggiate pomeridiane e corse veloci sul campo d'allenamento. Il giorno 17 fece la sua apparizione il pallone e iniziò la fase tattica e tecnica. Come al solito le sedute si concludevano con accanite partite interne e, in seguito, con match contro formazioni miste minori locali. Nel frattempo il 22 agosto allo stadio Torino iniziava la preparazione della squadra riserve. Sotto la guida dell'allenatore Sentimenti II si radunavano i seguenti atleti: De Fazio (in attesa di destinazione), Giannisi, Kristovich, Fratoni, Barbacci (rientrato dal prestito allo Spoleto), Castellazzi (proveniente dalla Reggiana), Conio, Severini, Bravi, Deotto (proveniente dal CRDA Monfalcone), Gagliardi (rientrato dal prestito allo Spoleto), Fontanot (proveniente dal CRDA Monfalcone), Mastroianni, Pietropaolo e con loro due giovani Rossi e De Marchi provenienti dallo Schio e ingaggiati con "patto di prova" fino al 1 novembre. Il 25 agosto la Lazio si trasferì a Piombino dove, sul campo sportivo della Magona, svolse la seconda parte di ritiro fino al giorno 2 settembre. Il giorno 28 fu giocata, in Toscana, la partita con il Livorno per la Coppa del Presidente e successivamente la squadra fu impegnata a Piombino, a Terni e all'Olimpico con Udinese e Roma per la Coppa Zenobi. Il campionato cominciò il giorno 18 settembre e vide la Lazio giocare a Padova.





Torna ad inizio pagina