Storia del Campionato di Serie A 1958/59


Una formazione biancoceleste 1958/59
Il Milan Campione d'Italia 1958/59
Figurine biancocelesti d'epoca

Stagione

Storia del Campionato di Serie A 1957/58 - Storia del Campionato di Serie A 1959/60

Storia dei campionati


Il Campionato 1958/59 è vinto dal Milan che è primo con 53 punti; al secondo posto giunge la Fiorentina con 49 punti e al terzo l'Inter con 46. La Juventus, quarta, termina a 42 punti. Retrocedono in serie B il Talmone Torino e la Triestina, mentre sono promosse in serie A l'Atalanta ed il Padova. La Lazio è undicesima con 30 punti a pari merito con il Bari ed il Genoa. Reduce dal successo in Coppa Italia la squadra disputa un campionato mediocre ed avaro di soddisfazioni. La mancanza di un campione come Bengt Selmosson, passato alla Roma il 10 luglio 1958, si fa sentire nonostante la bella stagione di Humberto Tozzi che risulta capocannoniere della squadra con 14 reti finali. Il riscontro degli altri giocatori laziali con il maggior numero di goal segnati rende chiaro i motivi dei cattivi risultati in campionato. Infatti, dopo Tozzi, sono Carradori e Bizzarri con sole tre reti i migliori marcatori. La Lazio conquista 14 punti nel girone d'andata con 5 vittorie e 4 pareggi. Le sconfitte sono ben 8 e alcune veramente umilianti: il derby casalingo vede i biancocelesti battuti per 1-3, il Milan si impone per 5-0 a San Siro e la Juventus 6-1 a Torino; il Genoa vince per 2-4 all'Olimpico e l'Inter per 1-2. La Triestina vince in casa per 3-0.

Le uniche vittorie di un lieve prestigio la Lazio le ottiene a Ferrara con la Spal per 0-3, ad Alessandria per 0-2, ed in casa con il Bologna per 2-1. Nel girone di ritorno la Lazio vince a Genova per 1-2 con la Sampdoria, batte la Juventus per 1-0 in casa e sempre a Roma vince sulla Spal per 4-0. Perde di nuovo il derby per 3-0, è battuta in casa dal L.R. Vicenza di ritorno per 0-1 e fuori casa è sconfitta dall'Udinese (per 4-1), dal Talmone Torino (per 1-0) e dall'Inter (per 4-0). Anche l'Alessandria sconfigge i biancocelesti all'Olimpico con un netto 0-2. Alla fine del campionato la Lazio avrà segnato 37 reti e ne avrà subite 54. In totale, quindi, i biancocelesti riportano 10 vittorie, 10 pareggi e 14 sconfitte. I giocatori con più presenze risulteranno Humberto Tozzi con 33 partite, Franco Carradori e Francesco Janich con 32, Nicola Lo Buono con 30 e Carlo Tagnin con 29.


La classifica finale del torneo




Stagione << Storia del Campionato di Serie A 1957/58 Storia del Campionato di Serie A 1959/60 >> Storia dei campionati Torna ad inizio pagina